Napoli-Palermo 2-0, i Migliori e i Peggiori: Insigne e Mertens Flop

Archiviata con successo l’insidia infrasettimanale contro i rosanero. Prestazione solida e di qualità degli azzurri davanti al pubblico del San Paolo. Partita difficile da sbloccare e chiudere, ma sempre saldamente in controllo dei partenopei che rischiano poco o nulla e producono una valanga di azioni offensive, con 3 legni colpiti e Sorrentino migliore in campo. La sblocca il Pipita, la chiude Mertens che entra dalla panchina e mantiene il Napoli nel gruppo delle seconde, a -2 dalla vetta. Chievo e Palermo, due insidie brillantemente superate. Ora sotto con la trasferta di Genova, doveil gruppo di Sarri dovrà cercare importanti risposte sul piano della condizione fisica e della continuità di risultato.

TOP

Gonzalo HIGUAIN: Abbonato ormai ad un posto nei top di questa rubrica. Sblocca la partita con una rasoiata da fuori area e colpisce un palo nel secondo tempo. Nel finale si concede qualche preziosismo di troppo, ma ancora una volta il Pipita si dimostra vero trascinatore di questo Napoli.

JORGINHO: Dopo le critiche e i dubbi dello scorso anno, complice la difficoltà di inserimento di Mirko Valdifiori, l’italo brasiliano si sta sempre di più confermando pedina fondamentale nello scacchiere tattico di Sarri. Grande qualità alla quale finalmente abbina anche caparbietà nei contrasti e nel recupero di palla.

Dries MERTENS: Dopo le ultime prestazioni sottotono, entra e segna un gol di importanza enorme per un match che proprio non ne voleva sapere di chiudersi. Che sia un grande giocatore capace di essere decisivo in qualsiasi momento non lo si era mai messo in dubbio: questa sera lo ha confermato.

FLOP

Lorenzo INSIGNE & Dries MERTENS: Nervosismo immotivato per il primo, che mal digerisce la sostituzione, e esultanza polemica dopo il gol per il secondo, evidentemente demoralizzato dalle panchine che sta accumulando. È legittimo che ognuno voglia mettersi in mostra e dare il proprio contributo, ma all’interno di un gruppo con ambizioni di vertice gli egoismi non sono ammissibili. La squadra va, i risultati arrivano, anche chi è in questo momento posto in seconda linea nelle gerarchie deve essere in grado di mantenere la serenità con l’unico obiettivo di meritarsi una maglia da titolare in settimana e farsi trovare pronto al momento opportuno, senza accendere polemiche deleterie alla causa e al momento strepitoso che la squadra sta vivendo.

NAPOLI-PALERMO 2-0: TUTTE LE NOTIZIE

chievo-napoli-diretta

Napoli-Palermo 2-0, Hamsik: “Scudetto? La strada è ancora lunga”

Napoli-Palermo 2-0, serata di Vittorie e di Contrasti in campo e a tavola