Napoli-Marsiglia, scontri tra tifosi: l’appello di De Laurentiis

Napoli-Marsiglia si preannuncia gara delicata soprattutto per l’antagonismo tra i tifosi delle due squadre. Due settimane fa, al Vélodrome, i sostenitori di casa si scagliarono violentemente contro quelli del Napoli e per questa ragione è alto il timore in città e presso le Forze dell’Ordine per l’ordine pubblico in occasione della gara di stasera.

Gli inviti alla calma del sindaco De Magistris, del questore Merolla e i programmi di dispiegamento delle forze non sembrano essere pienamente soddisfacenti e per questo anche il presidente De Laurentiis scende in campo a dire la sua: “Spero che i tifosi dimostrino di essere migliori: non devono cadere nel tranello dei marsigliesi che non ci hanno trattato bene, noi siamo dei gentiluomini, difendiamo i colori di una città bellissima.”

disordini tifosi marsiglia napoli
Una foto degli scontri di Marsiglia

Sul San Paolo incombe, infatti, il serissimo rischio di giocare a porte chiuse la sfida con l’Arsenal, in quanto lo stadio è sotto diffida da parte dell’Uefa. A tal proposito, De Laurentiis spiega ancora: “Sarebbe un peccato giocare a porte chiuse la gara con l’Arsenal: sarà una festa e nessuno ce la deve rovinare.”

TUTTO SU NAPOLI-MARSIGLIA

Leggi anche–> De Magistris scongiura gli scontri: “Siamo un grande popolo, dimostriamolo”

Leggi anche–> Papin ha paura del San Paolo: “Stadio decisivo”