Napoli-Marsiglia, Conferenza Stampa Benitez: Attenzione ai francesi

Vigilia di Napoli-Marsiglia e naturalmente un’occasione buona per ascoltare le parole del tecnico Benitez nella consueta conferenza stampa pre-gara. Si comincia con le impressioni relative alla squadra avversaria, incontrata due settimane fa ma in un cattivo stato di forma: “Hanno buoni singoli, sono forti fisicamente. – ha dichiarato il tecnico spagnolo – Manca un pò di fiducia, ma sicuramente sono pericolosi. Dobbiamo affrontarli con la mentalità giusta. Inizialmente sarà dura, loro vorranno dimostrare il loro valore, poi tutti si aspettano una vittoria e non sarà così. In ripartenza possono fare male“.

Ecco quindi che il discorso si sposta sulle possibilità che ha il Napoli di passare il girone e che chiaramente dipendono dal risultato della sfida tra Borussia Dortmund e Arsenal: “Iniziamo a vincere la nostra, poi vediamo cosa fanno l’altra gara e faremo i conti. Con 12 punti potremo essere comunque fuori. Ai tifosi dico di rispettare le regole perché è importante avere i tifosi nell’ultima con l’Arsenal che sarà decisiva. Il comportamento deve essere perfetto. Avrei preferito un girone più facile, ma non si può cambiare e mostreremo il nostro livello. Credo che sarà importantissima l’ultima gara“.

champions league youth

Non vuole quindi distrazioni Rafa Benitez, alla vigilia di un match così delicato. Sarà fondamentale scendere in campo con il piglio giusto e tutti i suoi uomini dovranno dare il massimo. Quali, però, dei suoi uomini? Già perché nelle ultime ore viene data per certa la presenza di Cannavaro al centro della difesa di fianco ad Albiol, anche per poter dare un maggiore riposo ad alcuni giocatori, proprio come Fernandez, che nell’ultimo periodo hanno giocato tanto. Domenica, difatti, c’è la Juventus ma non ci sono più “titolarissimi” ed il tecnico spagnolo ha già dato prova di ciò, confermando poi il concetto attraverso queste parole: ” Noi cambiamo di partita in partita. Alcuni potranno giocare, altri invece no. Higuain migliora, è all’80%, gli manca qualcosa ma ad ogni allenamento migliora“.

Un’ultima considerazione sugli infortuni che hanno dimezzato soprattutto il reparto difensivo: ” Ho fiducia nello staff medico. – ha quindi poi concluso il tecnico – Possiamo essere più attenti, abbiamo solo due giocatori di fascia ma abbiamo visto tutti Uvini che ha fatto bene“. Precedentemente, però, come accade nelle conferenze relative alle partite di coppa, gli allenatori sono accompagnati da un giocatore di riferimento al quale vengono poste altrettante domande. Stavolta, è stato il turno di Christian Maggio che tornerà in campo mercoledì sera dopo aver scontato il turno di squalifica in campionato contro il Catania.

cristian maggio

Le prime parole sono in riferimento al match che attende gli azzurri: “Non dobbiamo sottovalutare il Marsiglia, senza pensare alla vittoria ottenuta in Francia. Sono pericolosi in attacco soprattutto con Valbuena che gioca molto tra le linee ed ha qualità importante. Per il resto hanno grande fisico e dovremo stare attenti“. Quindi il suo punto di vista su di un girone davvero tosto e sulle due grandi rivali: “Sono due squadre molto pericolose. L’Arsenal è abituata a passare il turno ed il Borussia è arrivato in finale. Per ora abbiamo lavorato duro e portato a casa sempre il massimo. Noi pensiamo a vincere domani, poi vedremo a Dortmund e con l’Arsenal quale sarà il nostro futuro“.

Infine, anche per lui, arrivano le domande relativamente ai tanti infortuni che lo obbligheranno a giocare qualche partita di troppo: ” Ho visto giocare bene Uvini e poi abbiamo la fortuna di avere tanti giocatori molto duttili. Ci possono stare gli infortuni durante la stagione, ma dispiace per il brutto infortunio di Mesto. Aspettiamo Zuniga, ma abbiamo anche alternative“.

TUTTO SU NAPOLI-MARSIGLIA

Leggi anche –> Napoli-Marsiglia: le probabili formazioni

Leggi anche –> Napoli-Marsiglia: Cannavaro al centro della difesa?

Leggi anche –> Infortunio Mesto: sarà un lungo stop

Leggi anche –> Zuniga e Britos dovrebbero rientrare prima del previsto?