Napoli-Lazio 0-1, De Laurentiis: “Ci vuole rispetto per i tifosi”

calciomercato napoli

Il Napoli è ormai in una crisi profondissima, la sconfitta di stasera contro la Lazio è l’ennesima gara buttata alle ortiche da una squadra ormai senza idee. Sfumata la finale di Coppa Italia, terzo posto ormai lontano e un gioco che latita, gli azzurri di Rafa Benitez sono ormai sotto l’occhio del ciclone dei tifosi napoletani che ora pretendono maggiore chiarezza sul futuro. Molto arrabbiato anche il presidente Aurelio De Laurentiis che, dopo la sconfitta contro la Lazio, ha deciso di mandare la squadra in ritiro.

Il presidente azzurro ha voluto comunicare la sua scelta in conferenza stampa: “Da stasera la squadra è in ritiro, è stata una mia scelta. Siamo arrivati a un punto dove c’è bisogno di una scossa per concludere al meglio la stagione. Credo ci sia poca concentrazione e spesso il professionismo è un problema anche anagrafico”.

De Laurentiis ha poi aggiunto: “Per raggiungere certi risultati bisogna basarsi sulla disciplina. Abbiamo un impegno con i tifosi azzurri che fanno bene ad essere scontenti, da oggi fino alla fine del campionato, se non si cambia rotta e non si è capaci di onorare la maglia che si veste, si resta in ritiro. Il ritiro è scomodo in una città come questa e quindi è un segnale per far cacciare orgoglio… a chi orgoglio ne ha.

I ragazzi  in queste ultime partite hanno dato il massimo, ma abbiamo fatto delle partite di uno squallore, non da Napoli. Da oggi si deve cambiare registro, voglio una squadra che giochi con grinta e con la massima concentrazione, super allenamenti, ma bisogna anche lavorare molto sulla testa, rispetto per i tifosi e per la società e allenatore, e per loro stessi”.

Tutte le notizie su Napoli-Lazio