Napoli-Juventus, juventini contro i napoletani per i cori sull’Heysel

Una discreta parte del tifo bianconero sembra non averla presa proprio bene. I cori sull’Heysel, intonati ieri all’arrivo del pullman della Juventus a Napoli, non sono piaciuti ai tifosi juventini e in rete è già caos per quello che, però, è un classico esempio di moralità “farlocca” o, per dirla con Bauman, di “morale a due facce”.

Intendiamoci, tutto questo è assolutamente normale. E’ assolutamente normale che si tendano a sovrastimare i difetti altrui cercando giustificazioni, spesso improbabili ed improponibili, ad atteggiamenti che fanno parte della comunità di appartenenza. Nel caso in questione, i cori sulla tragedia dell’Heysel vanno condannati con la stessa forza con cui il mondo bianconero dovrebbe condannare gli striscioni inneggianti alla tragedia di Superga e i cori razzisti puntualmente e ciclicamente intonati contro la tifoseria partenopea e la stessa forza dovrebbe essere impiegata per ricordare al proprio mondo, per esempio, come la tifoseria napoletana abbia scelto di omaggiare il Grande Torino prima e durante la sfida con il Toro, invece di oltraggiarlo.

schianto striscione juve

Certo il meccanismo non è semplice. E non lo è perché “psicologicamente” non è assolutamente contemplato; esistiamo “noi” e “loro” e tutto serve a marcare territorio e confine della rispettiva comunità di appartenenza. Per Luca Bifulco e Francesco Pirone “siamo sempre capaci di trovare un alibi, un’attenuante per giustificare un atto poco edificante o una scorrettezza dei nostri, mentre siamo implacabili nel giudicare i nostri avversari, che percepiamo come incalliti malfattori o ingenui perdenti …”

E’ il gioco delle parti. E’ il frutto dell’antagonismo, insito nel gioco del calcio, che si trasforma in rivalità prima, in guerra poi, e che conduce fatalmente a proteggere, a qualsiasi costo, il proprio territorio, la propria comunità e la propria appartenenza identitaria. Tuttavia, sebbene atteggiamenti simili, da una parte e dall’altra, appaiano come normali e, in qualche modo, naturali … la scelta di scagliarsi violentemente contro i cori sull’Heysel, dimenticando, al contempo, di essere una delle tifoserie maggiormente sanzionata per cori razzisti (e/o discriminatori) fa, quantomeno, sorridere.

Leggi anche –> Tifosi Napoletani Cantano Contro l’Heysel all’arrivo del Bus della Juve (video)
Leggi anche –> Arrivo della Juventus a Napoli all’Hotel Parker’s (Video)

TUTTE LE NOTIZIE SU NAPOLI-JUVENTUS