Napoli-Juventus, agli azzurri serve la partita perfetta

Alla vigilia della partitissima dell’anno Napoli-Juventus, finalmente delle buone notizie arrivano dall’infermeria. Il dott. De Nicola, medico sociale del Napoli, ha dichiarato che Mertens e Zuniga sono clinicamente guariti, e quindi convocabili per la sfida di domenica sera contro la Juventus. Certo sarebbe una vera sorpresa vederli in campo entrambi, se non da subito, almeno a partita in corso.

Insomma le premesse ci sono tutte. All’andata non ci fu storia, la Juve vinse con un secco e perentorio 3-0. Brutti ricordi riaffiorano di quella sfida: gli azzurri sbagliarono quasi tutto subendo i bianconeri per quasi tutta la gara. La chiave tattica di quel match fu nel concedere totale libertà d’azione ad Andrea Pirlo, uno dei centrocampisti più forti del mondo. Errore che si rivelò fatale.

Domenica sera al San Paolo, occorre quindi limitare Pirlo, magari con Hamsik ed Higuain che a turno vadano a pressarlo nella sua metà campo,cercando di non far mai ragionare il fuoriclasse juventino. Ma la Juve non è solo Pirlo, è nel centrocampo il suo punto di forza. Il Napoli deve aggredirla tenendo ritmi altissimi per tutta la gara. Un’altra arma che potrebbero sfruttare gli azzurri è il contropiede.

I numeri parlano chiaro, la Juventus almeno per quest’anno è senza dubbio la più forte, ha il miglior attacco, la seconda miglior difesa, e non perde da 22 partite consecutive, e per batterla al Napoli serve la partita perfetta.

NAPOLI-JUVENTUS, LA DIRETTA TV

TUTTE LE NOTIZIE SU NAPOLI-JUVENTUS

Leggi anche –> Napoli-Juventus 2014: Probabili Formazioni e Ultime Notizie
Leggi anche –> Le punizioni di Pirlo, tra maledetta ed effetto Magnus