Napoli-Juventus 2-1, Lino Mergel: “A Torino comincia a fare freddo”

“Copritevi, che qui a Torino comincia a fare freddo… si va sotto zero, voi a –4 e i “gobbi” a –8”… le parole dei granata cominciano a preoccupare un po’. Però dopo la vittoria con la squadra a strisce, la bruma autunnale assume la consistenza della spuma di “sciampagna”, con cui abbiamo brindato sabato sera. Dopo il ritrovamento dell’acqua su Marte, il rigore inesistente non assegnato agli strisciati è la top news della settimana. Un segno del cambiamento dei tempi.

Come il fatto che Pogba non abbia fatto il suo solito eurogol da metà campo contro di noi. Come da copione, Sarri passa da provinciale a genio del pallone in meno di una settimana, la città si esalta mentre la barca (di Aurelio) affonda. “È succies ca m’aggio appicciato, o sindaco adda venì immediatamente”, avrebbe detto DeLa dopo l’incidente, con le braccia conserte. DeMa è arrivato ma alla fine si vuole pure tenere lo stadio. Solita storia. Qui a Torino ci siamo goduti la settimana sfottendo i bianconeri, ma senza affondare troppo il colpo. Oh, se la sono presa! Dacchè ti circondavano per schernirti, adesso schizzano via e non sono più tanto Allegri, chissà perché…

Forza Napoli sempre!

Lino Mergel

NAPOLI-JUVENTUS 2-1: TUTTE LE NOTIZIE

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Chi è Dembélé il possibile nuovo acquisto del Napoli?

Legia Varsavia-Napoli: i convocati di Sarri