Napoli-Genoa, Hamsik: “I tifosi ci aiuteranno a vincere”

In attesa di Napoli-Genoa, in programma domenica alle ore 18.00 allo stadio San Paolo, il capitano azzurro Marek Hamsik ha rilasciato una lunga intervista alla radio ufficiale del Calcio Napoli. Ai microfoni di “RadioGoal“, programma condotto da Valter De Maggio, lo slovacco ha parlato del finale di stagione che attende i suoi: “Il 17 ha sempre portato fortuna a me, speriamo che anche Napoli cambi idea. Sarà un gran finale di campionato con nove finali a partire da domenica al Genoa”, ha detto Hamsik, che ha poi aggiunto: “Non dobbiamo guardare troppo lontano anche perché c’è la sosta. A palermo abbiamo fatto una grande partita, l’unico rammarico è non aver segnato altri gol. Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra”. 

Hamsik si è poi soffermato sulla vera forza del suo Napoli: “Il gruppo è importante, in spogliatoio si sente se non c’è. Questo gruppo è splendido, a partire dallo staff tecnico e medico”.

E sulle differenze rispetto alla passata stagione il capitano azzurro ha le idee molto chiare: “Se guardiamo il campo quest’anno mi sto divertendo tantissimo, con questo sistema e questo gioco. Non abbiamo vinto nulla ma mi sto togliendo soddisfazioni, speriamo di farlo tutti. Noi vogliamo avere sempre la palla e fare 900 passaggi a partita: sono numeri straordinari ed a Napoli non si sono mai visti. I meccanismi con Jorginho e Allan sono perfetti, a centrocampo ci stiamo divertendo, tocchiamo tanto palle e gira tutto bene. Sono cambiato tanto in 9 anni, quando sono arrivato avevo 20 anni e ora a 28 sono maturato. Si può crescere ancora di più ma quest’anno mi sto divertendo”.

Sui prossimi obiettivi del Napoli, Hamsik la pensa così: “Ora dobbiamo guardare partita dopo partita e sperare che la Juve sbagli. Il sogno è possibile anche se non dipende da noi, adesso giochiamo il Genoa e contano solo i tre punti”. 

In chiusura, il nazionale slovacco ha chiamato a raccolta i tifosi per l’importante impegno di campionato: “I tifosi sanno che non molleremo e domenica come sempre saranno il nostro dodicesimo uomo in campo. Higuain sta bene, ha preso una botta  in allenamento, niente di che. Voglio vincere qualcosa ma nove partite sono ancora tante, perciò quella che conta è la più vicina e poi si vedrà”.

NAPOLI-GENOA: TUTTE LE NOTIZIE