Napoli-Genoa, Sarri: “Genoani difficili da sfidare”

Maurizio Sarri in conferenza stampa: "Il Genoa è una squadra difficile da affrontare, servirà grande lucidità"

Giornata di vigilia quella odierna per il Napoli che domani affronterà il Genoa nell’anticipo della 24a giornata di Serie A. Gli azzurri sono concentrati su tale sfida e anche mister Sarri ha voluto parlare in conferenza stampa solamente del match di domani: “O si parla di Napoli-Genoa o vado via”, ha esordito. Niente Real Madrid-Napoli dunque, per parlare di Champions League e della partita del Bernabeu ci sarà tempo.

Napoli-Genoa giunge dopo il brillante successo del Dall’Ara e, cavalcando la medesima onda, i partenopei cercheranno di far loro anche questa partita, sebbene nasconda alcune difficoltà: “I giocatori non devono avere distrazioni, dobbiamo preparare bene questa sfida perché con il Genoa è sempre difficile: è una squadra che va a duelli uomo contro uomo in tutto il campo. Servirà grande lucidità”. In settimana sono giunti agli azzurri innumerevoli complimenti, il calcio espresso dagli uomini di Sarri incanta le big di Serie A e d’Europa, ma il tecnico toscano frena: “Abbiamo concesso più di dieci occasioni all’avversario e non va bene perché subiamo già gol quando non concediamo, si tratta di errori grossolani che portano al gol”.

Mister Sarri non dà molte indicazioni sulla formazione che schiererà in occasione di Napoli-Genoa: “Faremo le scelte migliori per la partita di domani, abbiamo diverse soluzioni. Possiamo effettuare un solo cambio in avanti e proseguire così oppure possiamo cambiare il ruolo a tutti i giocatori là davanti”. Difficile la presenza di Leonardo Pavoletti, grande ex, nell’undici titolare: “Si allena costantemente e sta crescendo. Essendo un giocatore forte fisicamente ha bisogno di più tempo. Avrebbe bisogno di minuti in campo, ma non possiamo sempre concedere spazio a chi non è al top”. A conclusione della conferenza stampa, Sarri commenta le voci relative al suo possibile passaggio alla Juventus riportate da “Il Tempo”: “È una notizia completamente falsa, valuteremo se ci sono gli estremi per far causa”