Napoli-Fiorentina (Serie A): così simili, così diverse

C’è un’altra sfida che attende il Napoli al San Paolo. Gli azzurri ospitano la Fiorentina per quella che potrebbe definirsi gara tra deluse da Europa League. Ma tra le due squadre c’è più di un’analogia: entrambe sfortunate nella competizione europea, entrambe finaliste di Coppa Italia, ora rituffate in campionato per provare a centrare gli obiettivi di inizio stagione.

Ma le similitudini non finiscono qui. Napoli e Fiorentina giocano un bel calcio, basato sul  possesso palla, anche se la Fiorentina si affida ad un centrocampo più tecnico mentre il Napoli sfrutta il suo gioco soprattutto sugli esterni, attuando un modulo più spregiudicato. Sarà affascinante anche la sfida tra allenatori: il rampante tecnico dei viola Montella, più duttile tatticamente, contro quello più esperto e vincente Benitez che al contrario è un integralista. Il loro fine però è lo stesso, vincere attraverso il bel gioco.

Azzurri e viola hanno avuto problemi simili anche dal punto di vista degli infortunati che, in qualche misura, hanno influito sull’andamento di tutta la stagione. Sulla carta l’organico del Napoli è più dotato tecnicamente ed esperto di quello viola e dovrebbe avere la meglio, ma il calcio si sa non è una scienza esatta ed il verdetto lo deciderà il campo.

TUTTE LE NOTIZIE SU NAPOLI-FIORENTINA