Napoli e Livorno: Allegri, Mazzarri e Gli Altri Intrecci

Mazzarri è stanco e vuole prendersi un anno sabbatico? Tranquilli. Anzi: Allegri.

Già: la panchina azzurra  pare proprio destinata ad allenatori made in Livorno. La storia di partenopei e toscani è fitta di curiosi incroci.

Allegri allenatore milanLo scorso sabato le due tifoserie sono state offese rispettivamente da un gruppo di sostenitori del Verona e da un giornalista tv imbarazzante ed entrambe le squadre hanno perduto (per 0-2) la partita dell’anno per questioni di classifica e di rivalità.

Non è finita perché c’è un lungo filo rossoamaranto che lega le due città (di mare..). Mazzarri, livornese di San Vincenzo, riportò i labronici in Serie A nel 2004 dopo 55 anni.  Nel suo entourage c’è il fido Vigiani che in quel Livorno di otto anni fa giocava.

Ora Walter  potrebbe cedere lo scettro ad Allegri (Acciuga per gli amici di sempre) che a Livorno è nato e cresciuto e dove ha pure iniziato la carriera di calciatore. Inoltre, e questa è una coincidenza davvero incredibile, i due giocatori simbolo del Livorno (Igor Protti e Cristiano Lucarelli) hanno vestito la maglia azzurra sebbene in epoche diverse. Protti nel 1997/98 e Lucarelli dal 2010 al 2012. Infine la ciliegina sulla torta.

Igor segnò il suo gol più bello con il Napoli in casa della Juve (pareggio al 90′) e Cristiano ha segnato la sua ultima rete da professionista proprio in casa della Vecchia Signora e con la maglia napoletana. Tu chiamale se vuoi emozioni..

Scritto da Fabrizio Pucci

Sono nato a Livorno nel lontano 1970. Ho iniziato a scrivere 14 anni dopo. Poi, dal 1989 anni di radio nella mia città e, dal '92, 20 di tv con collaborazioni con Tele+ e SportMediaset. Adesso a 'Il Tirreno' e qui on line per questa nuova avventura!

Calcio, Editoriale di Gramellini su La Stampa Contro Saviano: “Fogne e Bidet”

galliani amministratore delegato milan

CalcioMercato Milan, Abate al Paris Saint Germain?