Napoli-Dnipro (Semifinale Europa League): sorteggio favorevole

E’ il Dnipro la squadra che dovrà affrontare il Napoli nella semifinale di Europa League. Ha deciso così l’urna di Nyon. E’ andata bene agli azzurri questa volta, il Dnipro è sicuramente un avversario ostico ma non è la più forte delle tre squadre in lizza. Il match d’andata si giocherà nella bolgia del San Paolo dove la compagine di Rafa Benitez dovrà fare di tutto per vincere con un risultato importante.

Il Dnipro è sicuramente la sorpresa di questa Europa League, una squadra da prendere con le molle. Il suo cammino nella competizione europea è stato difficile ma esaltante. Negli spareggi per accedere alla fase a giorni ha eliminato l’Hajduk Spalato: 2 a 1 in casa 0-0 in Croazia. Nel girone dove c’era anche l’Inter ha avuto qualche difficoltà qualificandosi seconda all’ultima giornata. Dopo però è stato un trionfo, gli ucraini hanno eliminatoil temutissimo  Olympiakos ai sedicesimi di finale: 2 a 0 in casa e 2-2 al ritorno. Agli ottavi la vittima è stata  l’Ajax altro avversario di rango. Ma il Dnipro elimina anche gli olandesi vincendo addirittura entrambe le partite: 1 a 0 in casa, ad Amsterdam invece si impone per 2 a 1.

Quarti di finale più agevoli per la squadra del tecnico Markevich, che affrontano il Club Brugge. In Belgio il Dnipro strappa un pareggio soffrendo per 0-0. In casa la gara è equilibrata, ma a dieci minuti dalla fine gli ucraini si impongono per uno a zero grazie alla rete di Shakhov. La stella della compagine ucraina è sicuramente Konoplyanka, esterno sinistro offensivo che piaceva molto anche  Rafa Benitez.

Il sistema di gioco del Dnipro è il 4-2-3-1 identico a quello degli azzurri. La squadra ucraina non ha grandi individualità tecniche, ma è sicuramente una squadra solida, molto organizzata tatticamente che fa della corsa e dell’agonismo la sua arma migliore.