Napoli-Dnipro 1-1: Voti e Pagelle

Un Napoli sfortunato non va oltre il pareggio contro il Dnipro. Meritava la vittoria la squadra di Benitez questa sera, il gol dell 1 a 1 degli ucraini è viziato da un netto fuorigioco. Gli azzurri fanno la gara, e come spesso succede nell’unica amnesia difensiva subisce il gol del pareggio, una vera doccia gelata per i 50.000 del San Paolo. 

VOTI E PAGELLE DI NAPOLI-DNIPRO: 

Andujar 6: Nel primo tempo solo una parata al suo attivo su tiro di Kankava. Il Dnipro nella seconda frazione di gioco non tira quasi mai in porta, Non ha colpe sul gol del pareggio ucraino

Ghoulam 6: Qualche buona iniziativa in sovrapposizione sulla catena di sinistra con il compagno Insigne. Poco preciso però  sui cross. In fase difensiva se la cava abbastanza bene anche perchè dalle sue parti Luchkevych crea  pochi problemi. Cresce con tutta la squadra nella seconda frazione di gioco.

Britos 6: Normale amministrazione nel primo tempo, Da segnalare solo qualche errore in fase di appoggio. Ha il compito di marcare l’unica punta Klanic e se la cava discretamente bene.

Albiol 6.5: Come una calamita attira su di se tutti i palloni che il Dnipro lancia in attacco. Sbroglia con mestiere e dimestichezza situazioni pericolose.

Maggio 6.5: E’ il migliore del Napoli soprattutto nei primi 45 minuti. Fase difensiva ed offensiva svolte alla perfezione. Nel primo tempo si invola verso la porta del Dnipro con una grande percussione che viene fermata da un fallo del difensore ucraino non fischiato clamorosamente dall’arbitro norvegese. Cala alla distanza.

Jorginho 5.5: A sorpresa viene schierato da Benitez negli undici titolari. Un po’ spaesato all’inizio della gara, a tratti riesce a dare qualche geometria al centrocampo azzurro.

David Lopez 7: Il solito soldatino svolge il suo compito senza macchia e senza lode. Tatticamente impeccabile ha il merito di sbloccare la gara con un colpo di testa perfetto che non è la sua specialità. Dal 68 minuto Gargano 5.5: Benitez lo mette in campo per dare più sostanza al centrocampo. El mota però non riesce a dare il solito contributo alla causa azzurra.

Callejon 5.5: Non punge in attacco lo stacanovista azzurro. Ha sulla coscienza un gol mancato su assist perfetto del Pipita. In compenso il solito lavoro tattico su e giù per la fascia destra. Dal 76 minuto Gabbiadini 5.5: Inserito troppo tardi l’attaccante ex Samp, non ha la possibilità di rendersi pericoloso.

Hamsik 6.5: E’ ispiratissimo il capitano azzurro questa sera. Una delle sue migliori prestazioni nella serata più importante dell’anno. E’ presente in tutte le manovre del Napoli, sia in fase offensiva che in quella difensiva.

Insigne 6: Buona la gara dello scugnizzo napoletano. Nel secondo tempo per stanchezza cala alla distanza e sbaglia qualche appoggio di troppo. Anche un palo al suo attivo, nel primo tempo è uno dei pochi a rendersi pericoloso. Dal 80 minuto Mertens sv. Solo 10 minuti di gara per il folletto belga. Forse andava inserito prima per la sua capacità di superare l’uomo ed anche la linea di difesa avversaria che sembrava impenetrabile

Higuian 6.5: Sale in cattedra solo nel secondo tempo il Pipita. Almeno tre occasioni gol importanti per mettere al sicuro il risultato. Il portiere del Dnipro Boiko gli nega la gioia del gol più volte con altrettante parate.

Benitez 5.5: Ci si aspettava un altro Napoli stasera, più arrembante dall’inizio, ed invece gli azzurri troppo guardinghi regalano il primo tempo alla squadra ucraina. La sorpresa è Jorginho schierato tra i titolari che però delude ancora una volta. I cambi soprattutto quelli di gabbiadini per Callejon, e Mertens per Insigne forse andavano fatti prima e non nell’ultimo quarto di gara.

Leggi anche: