Napoli, De Laurentiis: “Penso all’azionariato popolare”

Al termine della sfida della Supercoppa Italiana vinta dal Napoli ai rigori contro la Juventus, De Laurentiis ha rilasciato alcune dichiarazioni. Tra di esse quella che più ha stuzzicato la fantasia dei tifosi è la possibilità che si possa avere un azionariato popolare.

Prendendo ad esempio società come Real Madrid e Barcellona il presidente del Napoli avrebbe dichiarato: “Sto studiando un progetto che porti un introito di 150 milioni di euro, è un progetto di azionariato popolare in cui potranno investire i tifosi, se il loro scopo è quello di essere competitivi. In cambio non avranno azioni, ma una serie di benefits”.

Secondo l’idea di De Laurentiis dunque una volta all’anno circa 150 mila tifosi dovrebbero versare nelle casse degli azzurri 1.000 euro in modo da avere un budget più importante che possa competere con quello di Juventus, Milan e Inter oltre che con la maggior parte delle grandi squadre europee. In cambio i supporters napoletani avrebbero alcuni vantaggi come sconti al cinema, sull’acquisto dei gadget del Napoli, al ristorante o dei buoni benzina presso i distributori di benzina sponsorizzati dalla società azzurra.

Attualmente alcuni tifosi sono entusiasti all’idea, altri ritengono che si potrebbero coinvolgere più di 150 mila tifosi in modo che ognuno possa sborsare una cifra inferiore ai 1.000 euro previsti. Altri ancora invece la ritengono “una buffonata”. Staremo a vedere come e se si concretizzerà questa idea del presidente.

Leggi anche: