Napoli-Crotone, Sarri: “In campo come se fosse il Real Madrid”

Sarri in conferenza stampa: "Affronteremo il Crotone come se fosse il Real Madrid"

A circa 24 ore da Napoli-Crotone Maurizio Sarri è intervenuto in conferenza stampa interrompendo ufficialmente un silenzio che durava da quasi un mese. Gli azzurri vengono dall’eliminazione in Champions, un risultato negativo ma addolcito da una prestazione del tutto positiva che conferisce alla squadra una maggiore consapevolezza della proprie risorse e qualità: “È stata un’esperienza importante e ci ha lasciato dei riscontri positivi. La bella prestazione ci ha tolto un po’ di rabbia, ma i ragazzi dovranno affrontare adesso una partita non semplice in un momento in cui dobbiamo stare attaccati alla classifica”.

Mister Sarri deve ancora sciogliere alcuni dubbi relativi alla formazione da schierare contro il Crotone e tra questi un dilemma riguarda il tridente d’attacco: “Non so se giocherà Milik titolare. Vediamo l’allenamento di oggi e poi valuteremo. Il ragazzo è guarito, ma non è ancora al 100%. La condizione fisica attuale non è la stessa del pre-infortunio”.

Di certo il tecnico azzurro schiererà l’undici migliore perché, sebbene si tratti di Napoli-Crotone, apparentemente una partita non complicata, sarà opportuno non sottovalutare l’avversario: “Le partite dopo la Champions League sono sempre difficili. Le nostre squadre di media o bassa classifica sono molto organizzate e difficili da affrontare rispetto a squadre di pari classifica degli altri campionati europei”.

Il Napoli, eliminato dalla Champions League, si concentrerà su campionato e Coppa Italia, ma mister Sarri preferisce non parlare di obiettivi stagionali e si concentra sulle singole sfide che gli azzurri si troveranno a dover affrontare man mano: “Quest’anno in certe situazioni siamo stati un po’ sfortunati, comel’infortunio di Milik e anche qualche episodio negativo che ci ha fatto perdere qualche punto. Dobbiamo andare avanti senza fare scaletta ne pensare tanto al futuro. Più riusciamo a raggiungere gli obiettivi partita dopo partita più riusciamo a ottenere una classifica di alto livello”.

arkadiusz-milik

Crotone come il Real Madrid

Il primo obiettivo dunque sarà Napoli-Crotone, una partita che gli azzurri stanno preparando con grande attenzione perché utile a riscattare la sconfitta subita contro il Real e a conquistare tre punti importanti per la classifica: “Bisogna che la squadra dimostri la giusta mentalità, ovvero sapere che ogni partita è un obiettivo da raggiungere. La squadra affronterà il Crotone come se fosse il Real Madrid”.

Nel corso della conferenza stampa l’allenatore toscano commenta poi gli episodi dei gol subiti nelle ultime due partite disputate: “Quando si prende gol un po’ di rabbia c’è sempre. Gli inserimenti di Strootman sono una caratteristica della Roma così come gli interventi di Sergio Ramos sui calci piazzati sono caratteristici del Real Madrid. Noi dobbiamo migliorare: in fisicità non è possibile, ma in aggressività sì”.

Sarri non commenta Juventus-Milan

Nessun commento su Juventus-Milan e sul rigore concesso a tempo ormai scaduto ai bianconeri, un rigore che ha consegnato nelle mani della Vecchia Signora la vittoria: “Ieri sera io sono stato in compagnia di un amico nuovo, il mio cane, si chiama Ciro e non abbiamo guardato la partita. Siamo stati in giardino. Inter, Napoli e Milan si lamentano allo Stadium… Può darsi siano tre squadre di pazzi o che ci si siano stati degli episodi. Io non lo so, non sono il presidente degli arbitri. Lui – conclude mister Sarri – continua a dire che abbiamo gli arbitri migliori del mondo”.