Napoli, Corriere dello Sport: “Il problema sono le soste”

Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport nell’edizione odierna, se tre indizi costituiscono una prova il Napoli sarebbe affetto da “il mal di sosta”. Si perche gli azzurri hanno pagato a caro prezzo le interruzioni del campionato a causa degli impegni delle nazionali tra amichevoli varie e gare per le qualificazioni ad Euro 2016. Gli azzurri infatti puntualmente hanno steccato dopo la pausa le gare di campionato. E’ successo contro il Chievo alla seconda giornata, il Napoli perde in casa una partita stregata dove si contano addirittura quasi 40 tiri verso lo specchio della porta clivense.

Un mese dopo, gli azzurri di Benitez pagano ancora a caro prezzo la seconda sosta del campionato contro l’Inter di Mazzarri. Buon pareggio a Milano per carità, ma per come è avvenuto c’è da mordersi le mani. Gli azzurri si fanno raggiungere per ben due volte, di cui la seconda con la vittoria in tasca allo scadere dei minuti di recupero, dimostrando scarsa concentrazione e cali di tensione inaspettati per una squadra che vuole ambire allo scudetto. L’ultima pausa è stata addirittura ancor più fatale per i partenopei.

Il Napoli infatti nelle ultime 5 o 6 partite era la squadra che aveva racimolato più punti di tutte ed aveva raggiunto la terza posizione in classifica recuperando terreno su RomaJuve. Ciò che aveva più impressionato degli azzurri era l’intensità di gioco e la solidità della fase difensiva, vero tallone di Achille dell’undici di Rafa Benitez. Ed invece proprio quando si credeva che gli azzurri avessero ritrovato finalmente la continuità, ancora la maledetta sosta ha contribuito a fare perdere al Napoli quella concentrazione e quell’intensità ritrovata. Un’altra delusione contro il Cagliari di Zeman che rispetto agli azzurri andava a mille all’ora. Il Napoli infatti dopo il doppio vantaggio si è afflosciato, è apparso deconcentrato, molle sulle gambe, e soprattutto nel finale di gara privo di gioco e di idee.

Leggi anche: