Napoli-Club Brugge 5-0, Analisi della Partita: il 4-3-3 Modulo vincente

ANSA/CIRO FUSCO

Calciomercato.Napoli.it vi propone come di consueto l’analisi tattica del match degli azzurri. Non c’è stata partita questa sera al San Paolo tra Napoli e Brugge, gli azzurri hanno letteralmente dominato la gara vincendo per 5 a 0. Per qualche giorno saranno messe a tacere le critiche che sono piovute addosso ai calciatori, ed in primis al tecnico Maurizio Sarri. Solo complimenti per la squadra azzurra, per come ha interpretato la gara con grande convinzione e giusta mentalità. Un plauso va fatto soprattutto all’allenatore azzurro che questa sera ha dimostrato grande intelligenza nel rivedere le sue idee tattiche.

Niente trequartista con il Brugge, il tecnico decide di optare per il 4-3-3 con attaccanti larghi ed i risultati si vedono subito. Callejon e Mertens schierati nel loro ruolo naturale sono stati i veri protagonisti della gara. Due Assist e doppietta per entrambi, l’attacco dei record è tornato. Si è notato infatti già dai primi minuti di gioco che la manovra degli azzurri è risultata più imprevedibile sviluppandosi in ampiezza, grazie anche alle sovrapposizioni di Ghoulam sull’out sinistro. I tagli e le verticalizzazioni improvvise degli attaccanti hanno mandato in tilt la retroguardia belga.

A proposito di difesa, quella del Napoli stasera non ha subito gol per la prima volta in questo inizio di stagione. I movimenti della linea a quattro devono ancora trovare i sincronismi giusti, ma si sono intravisti grandi miglioramenti. Sarri dovrà concedere più spazio a Ghoulam e soprattutto a Koulibaly, che stasera è sembrato quel difensore che l’anno scorso nella prima parte del campionato aveva impressionato tutti. Le critiche forse sono state troppo frettolose, ora però è vietato esaltarsi, la stagione è ancora lunga e ricca di insidie.

NAPOLI-CLUB BRUGGE 5-0: TUTTE LE NOTIZIE

Napoli-Brugge 5-0, Ghoulam: “Vogliamo la rivincita contro la Lazio”

Formazioni Chievo-Inter: Diretta Tv e Streaming (2015-16)