Napoli, Chi Resta e Chi Parte la Prossima Stagione

È già il momento di stabilire chi resta e chi parte in casa Napoli. Ormai Rafa Benitez mette in chiaro i progetti futuri e l’impronta che intende dare agli azzurri a partire dalla prossima stagione. Il bilanco della scorsa stagione è andato bene: la Finale di Coppa Italia e il terzo posto in campionato rappresentano un bottino accettabile. Non è comunque un’annata da incorniciare e l’obiettivo del patron e di Benitez è proprio quello di completare definitivamente il percorso di crescita.

Ecco, quindi, settore per settore, quali potrebbero essere le strategie del Napoli:

PORTIERI: In questo caso molto dipende da Pepe Reina e dalle possibilità che rimanga a Napoli. Benitez sul punto è stato assolutamente chiaro ed ha chiesto a De Laurentiis la riconferma del portiere azzurro. La trattativa con il Liverpool non dovrebbe essere oltremodo complicata anche considerando la volontà di Reina. I problemi all’orizzonte sarebbero due: il primo è relativo al sogno di indossare la casacca blaugrana (Reina non ha mai nascosto la sua volontà di trasferirsi al Barcellona), il secondo riguarda l’ingaggio del giocatore che, per restare azzurro, dovrebbe abbassare le sue pretese. Reina, infatti, percepisce 4.5 milioni di euro a stagione dal Liverpool, cifra che il Napoli non potrebbe e non vorrebbe garantirgli. Alla sue spalle ci sarebbero Rafael ed Andujar con Colombo pronto a fare le valigie.

DIFENSORI: In questo caso la questione appare un tantino più complicata. Sono certi della conferma Raul Albiol, Federico Fernandez, Henrique e Ghoulam; gli altri non sono più né incedibili né intoccabili. Le matasse da sbrogliare sono comunque tante. C’è innanzitutto da sotituire Britos con un difensore di livello assoluto che andrà ad affiancare Albiol al centro della difesa e che, in pratica, scalzerà Fernandez dal ruolo di titolarissimo che interpreta ora; bisognerà verificare le condizioni di Christian Maggio e la volontà di Rafa Benitez di trattenerlo ancora in azzurro (ma sembra ormai giunta al capolinea la sua avventura: probabile la cessione al Verona). Alla sua vicenda restano legate quelle di Zuniga in primis e di Giandomenico Mesto. Sul secondo non ci sarebbero dubbi (anche considerando il rinnovo e la stima che Benitez nutre nei suoi confronti), per Zuniga occorrerà valutare tutti i dettagli (anche perché al patron non è piaciuta la gestione del suo infortunio) sebbene pare che Benitez voglia ripartire da lui per la prossima stagione. Nonostante il buon lavoro svolto, cambierà aria anche Reveillere.

CENTROCAMPISTI: Almeno in due sono sul piede di partenza: Behrami e Dzemaili non dovrebbero essere più incedibili a patto, però, che arrivino degni sostituti in mediana. I nomi sul taccuino di Benitez sono ormai gli stessi da un bel po’ di tempo. Il tecnico spagnolo farebbe carte false per affiancare ad Inler e Jorginho due personalità del calibro di Gonalons e Mascherano. Se per il primo la trattativa sembra in via di definizione, il secondo resta un’utopia. Da valutare anche la posizione di Radosevic che, con ogni probabilità, sarà mandato via in prestito. Il nome più probabile è però quello di un outsider: Sandro del Tottenham.

ATTACCANTI: In questo caso il problema principale è soltanto uno ed è relativo al ruolo di vice-Higuain. Duvan Zapata non ha soddisfatto le attese anche se va detto che le chance offertegli sono state davvero poche. Il Napoli cerca però un calciatore su cui fare affidamento sia per far rifiatare il Pipita, sia per poter disporre a piacimento di una punta di valore nel ruolo. Al momento non destano preoccupazione né HamsikInsigne: entrambi resteranno a Napoli, come Mertens, Callejòn ed Hamsik. Pandev è un rebus: non è esclusa una sua cessione nella prossima sessione di calciomercato mentre Zapata resterà quasi certamente azzurro.

Leggi anche –> Calciomercato Napoli, i probabili acquisti per la prossima stagione
Leggi anche –> Calciomercato Napoli, Reina: “Il Liverpool deciderà la cessione al Napoli”
Leggi anche –> Calciomercato Napoli, per Behrami e Dzemaili pronta la cessione