Napoli, Benitez e il rinnovo: “Non è ancora tempo di parlarne”

Quando si parla del futuro del Napoli, non può che intervenire direttamente mister Benitez che, ai microfoni di Canal + parla dell’attuale momento del Napoli, affrontando il tema del secondo posto e del futuro della sua squadra. La volontà dello spagnolo è quella di: “lasciare tra un anno o cinque una squadra più matura, e con una rosa in grado di affrontare tutte le sfide che si presenteranno“. Le sfide che si andranno ad affrontare l’anno prossimo hanno il profumo dei campi da Champions, vista la buona posizione in classifica e il secondo posto nel mirino. Secondo posto che è alla portata dei campani anche secondo lo stesso tecnico: “Se manteniamo la nostra spinta attuale, abbiamo ottime chance di conquistarlo“.

Il passo successivo per Benitez è quello di trasmettere una precisa identità di gioco ai ragazzi e: “Solo confrontandoci giorno per giorno possiamo maturare“. Maturare si, ma anche crescere a livello di gruppo  e spostare l’asticella di confronto in chiave Juventus: “Il loro merito è rappresentato dall’avere la rosa più forte e completa del campionato, fattore che alla lunga paga e dà i suoi frutti“. Ma se parliamo di partita secca, il Napoli ha già dimostrato di essere alla pari di tutti, persino meglio della prima della classe.

Infine l’ultimo punto in esame è rappresentato dal nodo rinnovo del contratto, ma Benitez, adesso, pensa solo al presente: “Parlerò del mio futuro non prima della fine della stagione, per ora voglio restare concentrato sul presente […] C’è ancora tempo per parlare di queste tematiche.”

TUTTE LE NOTIZIE SU RAFA BENITEZ

Scritto da Maurizio Saladino

Maurizio Saladino nasce a Lamezia Terme il 23/10/1990. Dopo la laurea triennale in Scienze della Comunicazione, consegue un Master in Editoria presso l'Università della Calabria. Attualmente è iscritto al secondo anno della laurea specialistica in Comunicazione Informazione Editoria presso l'Università degli studi di Bergamo.

Infortunio Insigne, l’agente: “Il ginocchio è completamente guarito”

Formazioni Trabzonspor-Napoli (Europa League): le Probabili scelte di Benitez