Napoli-Athletic Bilbao 1-1, pareggio pericoloso

Il Napoli alla fine riesce a raggiungere il pareggio contro il Bilbao, dopo una gara molto combattuta ad altissima intensità agonistica. Il gol di Higuain tiene ancora accesa una speranza per il ritorno, ma sarà durissima giocare allo stadio San Mames.

Come avevamo previsto, L’Athletic Bilbao fa capire subito le sue intenzioni. Il tecnico spagnolo Valverde trasforma il suo 4-2-3-1 in un 4-4-2 compatto e racchiuso nella propria metà campo, pronto a ripartire per colpire gli azzurri in contropiede. L’allenatore del Bilbao conosce l’impostazione di gioco di Benitez e prepara la gara benissimo, limitando gli esterni del Napoli con raddoppi di marcatura asfissianti.

Benitez dal canto suo cerca di sorprendere con inserimenti centrali ed improvvisi la difesa basca, ed infatti sfiora due gol nei primi minuti del primo tempo con Hamsik ed Insigne. Dopo venti minuti di gara è il Bilbao che prende in pugno la partita ed infatti passa al minuto 41 con un gol di Muniain. Si va negli spogliatoi, gli azzurri riordinano le idee ed infatti il Napoli nel secondo tempo parte alla grande e sfiorando più volte il pareggio. L’ingresso di Mertens per il fischiatissimo Insigne cambia totalmente il match. 

Dopo il pareggio di Higuain, il Bilbao arretra il baricentro e la gara cambia sotto l’aspetto psicologico. Gli azzurri attaccano con grande intensità e sfiorano più volte il vantaggio, almeno 4 occasioni nitide da gol mancate. Restano i dubbi su alcune scelte di Rafa Renitez. Britos a sinistra non ha il passo ed infatti si perde De Marcos, l’autore dell’assist vincente del gol basco

Anche la mancata convocazione di Zuniga ha destato molte perplessità, sarebbe servito l’ingresso del colombiano, che posizionato sulla sinistra insieme a Mertens, soprattutto negli ultimi 20 minuti, avrebbe potuto creare sicuramente qualche occasione in più.

Leggi anche: 

Fernandez allo Swansea, è Ufficiale

Champions League, il Napoli si qualifica contro l’Athletic Bilbao se…