Napoli-Atalanta 2-1, Sarri: “Dobbiamo migliorare la mentalità”

Dopo circa un mese Maurizio Sarri rompe il silenzio stampa e torna a parlare ai microfoni di Sportmediaset nel post gara di Napoli-Atalanta finita con il risultato di 2 a 1. Partita che si stava complicando nel finale: “Dobbiamo migliorare la mentalità. Mi dispiace aver preso un gol dopo una partita in cui l’avversario non ha mai tirato in porta”. Il tecnico toscano poi analizza la gara: “Abbiamo fatto un inizio di partita in cui eravamo contratti, poi ci siamo sciolti e nella ripresa siamo stati all’altezza delle prestazioni migliori. La sconfitta contro la Roma ha influito a livello psicologico. Se non ci esprimiamo a buoni ritmi offensivi e ad alta intensità difensiva qualcosa concediamo. Per la prima volta molti calciatori sono alla prima esperienza a fare una stagione di questo tipo, le energie nervose che si spendono sono tantissime”.

Sarri spiega il motivo della sostituzione di Gonzalo Higuain: “Era stanco stasera ha corso tantissimo ed il campo era pesante, era giusto che uscisse per rifiatare. Sul centrocampo poco prolifico in zona gol, ecco le parole del tecnico azzurro: “Hamsik può segnare qualche rete in più, e stasera qualche occasione l’ha avuta. Allan per caratteristiche non segna molto, ma sta migliorando tantissimo”. Sul Rinnovo: “Io e il presidente ci siamo visti un mese fa e abbiamo deciso di parlare del contratto alla fine della stagione. Mi fa piacere il comunicato fatto da De Laurentiis”.

 

Video | Napoli-Atalanta 2-1: Sintesi Carlo Alvino

Sarri-Napoli, Contratto rinnovato? L’allenatore: “A fine stagione”