Napoli 2014-2015, fondamentale ripartire da Pepe Reina

Più volte l’ha dichiarato il portiere del Napoli Pepe Reina fino a stancarsi: “La mia permanenza a Napoli non dipende da me, ma dalle due società”. Il portiere è a Napoli con la formula del  prestito annuale, e per il suo riscatto il Liverpool vorrebbe ricavare un bel gruzzoletto di almeno 7-8 milioni di euro. Altro nodo da sciogliere è l’ingaggio, che si aggira intorno ai 4,5 milioni di euro l’anno.

Le richieste per un portiere del suo livello non mancano e bisogna capire quali siano le reali intenzioni della società azzurra. Affidare la porta nuovamente allo spagnolo? Oppure aspettare che a luglio torni disponibile il brasiliano Rafael, l’altro portiere di indiscusso talento e acclarata personalità che difficilmente però potrebbe accettare ancora il ruolo di comprimario per un altro anno ancora? Reina a Napoli si è subito sentito a casa e di Napoli ha sempre accettato ogni singola caratteristica. Non ha mai fatto una piega quando in città più volte è stato assalito dai tifosi azzurri. Insomma, Reina è un leader dentro e fuori dal campo, voluto fortemente per queste sue grandi capacità proprio dal tecnico Rafa Benitez.

Le sue esultanze dopo le vittorie ed i gol del Napoli sono la testimonianza del suo attaccamento alla maglia azzurra. Tecnicamente è da considerare uno dei migliori portieri al mondo. La capacità di giocare bene con i piedi, quasi da libero aggiunto, è la sua caratteristica principale. Portiere molto tecnico,  anche nei pali è dotato di esplosività e non sbaglia mai la posizione. Nelle uscite è quasi sempre perfetto ed è per questo motivo che risulta fondamentale nei momenti salienti della gara, dando sicurezza a tutto il reparto difensivo. Tutto questo è Pepe Reina. I tifosi ora  aspettano con trepidazione l’evolversi della trattativa, e non vogliono saperne di perdere il loro nuovo idolo.

Leggi anche -> Calciomercato Napoli, i probabili acquisti per la prossima stagione

Leggi anche -> Calciomercato Napoli, le probabili cessioni a giugno

Lettera con proiettile per Genny ‘a carogna: “Deve pagare”

Calciomercato Napoli, è la difesa il primo reparto da rinforzare