Napoli 2013-2014, Rafael: “I tifosi del Napoli sono un grande stimolo”

Sguardo fiero in un fisico da corazziere. Così si presenta ai suoi nuovi tifosi Rafael Cabral Barbosa giovane portiere brasiliano, classe 1990, acquistato dal Napoli pochi giorni fa e spedito nel ritiro di Dimaro per entrare da subito nell’ambiente azzurro. L’ex Santos oggi si è presentato ai tifosi del Napoli e ha risposto a tutte le domande non avendo il minimo di esitazione, tra l’altro, siccome ancora non parla italiano, è stato aiutato nella traduzione del suo amico e compagno Bruno Uvini.

“Ho scelto il Napoli – ha esordito l’estremo difensoreperché è una grande squadra, in Brasile è molto conosciuto come uno dei primi club del mondo. Poi c’è Benitez che mi ha voluto ed è un allenatore importante”. Ha avuto da subito un colloquio personale con il nuovo allenatore che gli ha detto di “…stare tranquillo e di continuare ad interpretare il ruolo come so fare. Poi deciderà il mister chi giocherà, a me spetta lavorare tanto e sbagliare poco”.

Inoltre Rafael si è detto pronto ad affrontare le insidie del campionato italiano perché “…ho cominciato a giocare giovanissimo in prima squadra ed ho già tante partite alle spalle nonostante abbia 23 anni. Ho l’esperienza per potermi cimentare in un campionato europeo”. Sugli obiettivi che può raggiungere con il Napoli è stato molto chiaro: “Ho visto un gruppo molto unito che mi ha accolto benissimo e che è formato da tanti calciatori di qualità. Sono certo che saremo competitivi su tutti i fronti”.

Bruno Uvini e Rafael

Un ultimo pensiero però Rafael lo ha rivolto ai tifosi azzurri: “So che al San Paolo i tifosi sono il dodicesimo uomo in campo e per me è un grande stimolo. Ho già giocato con il Brasile in uno stadio di centomila tifosi e per me non è una pressione, anzi mi esaltano gli stadi caldi”.

Leggi anche –> FOTO – Il messaggio di Rafael ad Uvini su Instangram

Leggi anche –> Ufficiale – Rafael al Napoli. Il comunicato del Santos (FOTO)

Leggi anche –> Mazzarri parla del Napoli: “Benitez ha una squadra da scudetto”