Mugnano di Napoli, la Città Dove Nascono i Calciatori E’ Senza Squadra

Che cosa hanno in comune Pasquale Schiattarella, Raffaele Palladino e Giulio Migliaccio? Facile: sono tutti e tre calciatori professionisti.  Ma non solo: sono tutti originari di Mugnano di Napoli, la cittadina di 35mila abitanti dell’hinterland partenopeo.

Schiattarella gioca nel Livorno, in serie B. Palladino e Migliaccio in A rispettivamente nel Parma e nella Fiorentina. Eppure questa città che ha il pallone nel dna, non riesce ad esprimere una realtà calcistica nel panorama professionistico.

schiattarella calciatore livornoLa vicenda è incredibile, controversa, quasi kakfiana. Racconta di una squadra nomade che, sorta quattro anni fa sulle ceneri della Sangiuseppese, inizialmente si muoveva nella provincia di Napoli tra Somma Vesuviana, Pozzuoli e Palma Campania prima di trovare la naturale collocazione allo stadio comunale ‘Vallefuoco di Mugnano‘. La storia, però è stata breve seppure intensa.

La squadra ha sfiorato pure la promozione in Prima Divisione (nel 2001 fu eliminata in semifinale playoff dal Trapani), ha resistito al tentativo di un altro cambio di sede (a Frattamaggiore, il paese di Lorenzo Insigne) e poi, dopo la retrocessione in D dello scorso campionato il trasferimento definitivo a Torre del Greco.

E adesso allo stadio ‘Vallefuoco’ di Mugnano gioca l’Arzanese, Seconda Divisione di Lega Pro che deve, calendario alla mano, deve rosicchiare qualche spettatore al Napoli: impresa impossibile.

Intanto Schiattarella trascina il Livorno, Palladino vive sereno la sua serie A con il Parma. E Migliaccio, di viola vestito sogna la Champions.