Mondiali di Calcio, ci pensi e ti torna in mente il gol del secolo (Video)

Domani parte la celebrazione del mondiale di calcio in Brasile, la più importante manifestazione calcistica del mondo. Come tutti i mondiali di calcio sarà festa e spettacolo fino alla fine. Quando si parla di questa competizione però, non si può non pensare al più grande calciatore di tutti i tempi, Diego Armando Maradona. Inevitabilmente si torna indietro all’anno 1986, quando il Messico ospitava la tredicesima edizione del campionato mondiale, ed a partecipare da protagonista come capitano nella sua amatissima nazionale, l’Argentina, c’era lui: “El Pibe de Oro”.

Nonostante ci fosse lui il più grande calciatore del mondo, l’Argentina non era data neanche per favorita ed è questo aspetto che fa risaltare ancor di più l’impresa del grande Diego. Si perché chi ha avuto la fortuna di assistere o ricordare quel mondiale, El Pibe la coppa del mondo non solo la vinse da solo, ma siglò un gol pazzesco, che è stato in seguito definito il “Gol del secolo”.

Era il 22 giugno 1986, quando a città del Messico allo stadio Azteca, si incontravano nei quarti di finale Argentina ed Inghilterra, partita densa di significato soprattutto in ambito extra sportivo, legato alla guerra tra le due nazioni per le isole Falkland nel 1982. Appena prima del gol più bello del secolo che ammutolì l’intero stadio Azteca, Maradona portò in vantaggio l’Argentina con un gol irregolare, beffando arbitro e avversari con la celebre “Mano De Dios”.

Oltre alle qualità tecniche, Maradona anche da giovane ha sempre avuto una dote: la personalità fuori dal comune che lo faceva diventare un vero condottiero. In questo gol segnato all’Inghilterra, oltre alla classe, spicca proprio la personalità del campione. Nella partita che più voleva vincere in assoluto, prende la squadra per mano e con una discesa palla al piede di 60 metri, in 10 secondi, dribbla ben sei avversari compreso il portiere Shilton, tirando fuori dal cilindro un capolavoro.

Leggi anche -> Maradona contro Blatter e la Fifa: “Girano enormi bustarelle”

Leggi anche -> Avellino, tifoso del Napoli sente bussare alla porta è Maradona!

Calciomercato SSC Napoli: acquisti e trattative 12 giugno 2014

Calciomercato Napoli, Benitez: “Reina non torna”