Ministro dello Sport contro gli Ultras: “Possiamo fare a meno del tifo organizzato”

Tolleranza zero per chi va allo stadio solo per fare violenza. E’ il diktat che il ministro alla Sport Graziano Delrio ha lanciato questa mattina: Le regole devono assolutamente essere uguali per tutti. Nessuna tolleranza maggiore e zone franche per chi va allo stadio a drogarsi o ubriacarsi o a generare violenza”.

Parole dure che però nel contesto generale vengono meglio chiarite dal ministro Delrio: “Sono d’accordo all’aper­tura di un dialogo e di un tavolo con i tifosi A patto che si rispettino certe regole. Bisogna esaminare tutto, punto per punto”. Quando si tratta di esaminare nel dettaglio il ministro fa riferimento agli impianti che “…devono avere posti numerati per tutti: non c’è metodo migliore per l’identificazione”.

scontri tifosi marsiglia napoli

Quindi la chiosa finale di Delrio che segue alla dura presa di posizione che ieri ha lanciato il primo ministro Letta: Bisogna mettersi in testa che lo sport può andare avanti anche senza i tifosi organizzati perciò negli stadi – ribadisce – non ci possono essere zone franhe”.

Leggi anche — > Salernitana-Nocerina, Letta: “Fatto inaudito, a gennaio nuova legge stadi”

Leggi anche — > Salernitana-Nocerina, 23 Daspo e 22 denunciati per violenza aggravata

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Reina sfida Llorente per gol in fuorigioco, “Ci vediamo al San Paolo”

Allenamento Napoli, nella seduta mattutina partitella sei contro sei