Milan venduto ai Libanesi per 1 miliardo? La Serie A ne uscirebbe malissimo

Fioccano le smentite ma l’indiscrezione secondo cui il Milan sarebbe stato venduto ai libanesi per 1 miliardo di euro continua a tenere banco. È chiaro come la notizia faccia gola a molti ma servirebbe un po’ d’ordine per capire che a fare le spese di un’eventuale vendita del Milan ai libanesi sarebbe l’intera Serie A. L’intreccio tra sport e pallone, e ancora di più tra calcio e pallone, può sortire effetti disastrosi (e il caso del Parma è proprio lì a testimoniarlo).

Fino ad oggi Silvio Berlusconi ha garantito al Milan una storia straordinaria, fatta di successi e vittorie clamorose. Successi e vittorie che non possono essere scalfite da un paio di stagioni pessime e da qualche allenatore cambiato forse con troppa fretta. I risultati del Milan in questa stagione rendono infatti giustizia a Seedorf e ancor prima a Max Allegri. Lo stesso Pippo Inzaghi, per quanto provi a rimettere in piedi la baracca e nonostante qualche errore di troppo, con la rosa messagli a disposizione da Galliani & C. non potrebbe certo fare di meglio. Il Milan dei successi, quello che dava il meglio di sé quando l’amministratore delegato rossonero faceva ascoltare ai giocatori l’inno della Champions negli spogliatoi, era composto da ben altri interpreti.

La notizia del Milan venduto ai libanesi dovrebbe quindi far raggelare il sangue nelle vene non solo ai milanisti, ma all’intera Serie A. Il nostro calcio, spesso criticato e bistrattato, continua a dimostrare tutto il suo valore, anche e soprattutto in Europa. Il Milan non ha bisogno di “diventare esotico”. Il Milan ha bisogno di programmazione e, soprattutto, di una rosa all’altezza. Dalla rinascita di Milan ed Inter, infatti, passano anche le sorti della nostra Serie A e del suo appeal agli occhi dei grandi campioni e degli appassionati di uno degli sport più amati al mondo.

SERIE A: TUTTE LE NOTIZIE

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Torino-Napoli, Ultimissime Notizie: Martinez al posto di Maxi Lopez

Torino-Napoli, su Facebook e Twitter abbraccio virtuale dei tifosi