Milan-Napoli, Berlusconi a Sacchi: “Su Sarri ho sbagliato”

Berlusconi rimpiange Sarri: "Ho sbagliato"

Maurizio Sarri è il rimpianto di Silvio Berlusconi. Il tecnico toscano era stato consigliato al presidente rossonero da Arrigo Sacchi, ma la scelta è poi ricaduta su altri allenatori. Alla vigilia di Milan-Napoli, la vicenda è tornata nuovamente a galla e ad emergere è stato anche un particolare dettaglio. Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, Berlusconi avrebbe ammesso il proprio errore.

“Ho sbagliato”. Con queste parole il presidente del Milan avrebbe confessato ad Arrigo Sacchi di rimpiangere Maurizio Sarri. Il calcio insegnato dal toscano ha sempre affascinato Silvio Berlusconi che in passato aveva sondato il terreno e, proprio su consiglio di Sacchi, aveva inserito l’allenatore tra i candidati alla panchina rossonera. Un consiglio seguito a metà. Il patron del Milan infatti ha seguito altre strade e Sarri ha iniziato la sua avventura nel Napoli.

Nell’estate 2015 il club di Via Rossi decide di puntare su Sinisa Mihajlovic, il Napoli, invece, si prende Maurizio Sarri. Fortunata la scelta azzurra, meno quella rossonera: nel corso della stagione 2015-2016 il serbo viene esonerato, la panchina del Milan viene affidata a un acerbo Brocchi e il Diavolo perde la finale di Coppa Italia. Berlusconi ammette l’errore, per la prima volta, e a consolarlo ci pensa Vincenzo Montella.

de-laurentiis-sarri

L’aeroplanino approda al Milan nel corso dell’estate 2016 e, in questa prima parte di stagione, sembra soddisfare la dirigenza rossonera e i tifosi. Il suo gioco convince, la sua mano si vede e il Diavolo torna a sollevare un trofeo, la SuperCoppa Italiana. Il rimpianto di Berlusconi comunque resta: tre allenatori contro uno… Sarri intanto si gode il suo Napoli e domani sarà pronto a girare il coltello nella piaga.