Milan, Galliani Allontana il Sogno Balotelli. El Shaarawy Prolunga

Contestazione Silvio Berlusconi

Diventa sempre più concreto il prolungamento di contratto di El Shaarawy ma Galliani pone fine a tutti i sogni del Milan su Balotelli: “E’ un amore impossibile”.  Alla luce dei cinque gol inflitti al Chievo e del fatto che la Juve e la Lazio hanno perso e che anche il Napoli ha rallentato non si sbilancia sull’ipotesi di una riapertura del campionato: “Per adesso siamo molto lontani, purtroppo abbiamo un distacco importantissimo, e quindi ci vorrà del tempo. Abbiamo impiegato 8 partite per fare i primi 7 punti e 3 per i secondi 7, che dovrebbero essere più o meno la norma del Milan. Ma adesso siamo decimi e ci vuole quindi una lunga marcia per tornare nei primi posti”. Galliani ha osservato quanto accaduto sabato a Torino. E poi si parla di mercato.

El Shaarawy Giocatore MilanLe voci vedrebbero El Shaarawy inseguito dal Manchester City ed una probabile ipotesi di scambio con Balotelli. “El Shaarawy – risponde Galliani – ha un contratto per 5 anni che gli verrà allungato fra un po’ fino al 2018. In  quanto a Balotelli voi sapete che è un giocatore che io amo. Ma ci sono tanti amori impossibili nella vita e Balotelli è uno di questi”. Ma si era parlato anche di un probabile acquisto da parte dell’Inter del giovane talento rossonero. Sulla vicenda, ai microfoni di Rtl 102,5, è stata chiesta un’opinione al difensore nerazzurro Ranocchia che è stato chiaro e circonciso: “Mi tengo stretto Cassano. E’  un fuoriclasse, un campione, e poi è un ragazzo che fa gruppo e nello spogliatoio quelli così fan sempre bene”.

E poi sul tecnico Stramaccioni: “E’ un buon allenatore, giovane, deve fare ancora tanta esperienza ma ha messo subito in chiaro le sue idee e le ha trasmesse alla squadra e le continuerà a trasmettere. Questo è il lavoro maggiore che ha fatto. Poi siamo ad inizio campionato, quindi aspettiamo la fine e continuiamo su questa strada”. E sulla vittoria allo Juventus Stadium: “E’ stato bello al di là di vincere contro Antonio Conte, vincere contro una diretta avversaria e i campioni in carica, siamo contenti.

I festeggiamenti però speriamo di farli a fine anno. Siamo contenti della grande prestazione con la quale siamo riusciti ad accorciare il terreno con quelli che sono davanti. Adesso la partita è passata, prendiamo le cose buone, miglioriamo le cose che sono andate male e andiamo ad affrontare Europa League e un altro turno di campionato”.