Milan-Chievo: Probabili Formazioni, Diretta Tv e Streaming (2014-2015)

inzaghi allenatore milan
Filippo Inzaghi è il nuovo allenatore del Milan

Tra i match in programma per la sesta giornata di Serie A figura Milan-Chievo che si disputerà nell’anticipo delle 20.45 di sabato. La partita di San Siro potrà essere seguita sia in diretta tv sui canali Sky e Mediaset Premium, sia in live streaming tramite le applicazioni per pc, tablet e smartphone Sky Go e Premium Play.

Il Milan, dopo le trasferte non troppo felici di Empoli e Cesena, torna a casa e, contando sull’appoggio del proprio pubblico, cercherà quella vittoria che manca ai rossoneri da tre giornate. Mister Inzaghi, però, dovrà fare ancora a meno degli infortunati Montolivo, Saponara, Van Ginkel e Diego Lopez a cui si è aggiunto anche Jeremy Menez che ha contratto in allenamento un’infiammazione al ginocchio e, molto probabilmente, sarà assente nel match contro il Chievo. Non ci sarà con certezza Cristian Zapata che, dopo l’espulsione rimediata nel match contro il Cesena, dovrà scontare una giornata di squalifica. Il Milan dovrebbe scendere in campo a formare un 4-3-3 con Abbiati ancora in porta, Alex e Rami coppia centrale e uno tra El Shaarawy e Bonaventura in avanti al fianco di Torres e Honda.

Il Chievo, ottenuto il pareggio contro l’Empoli, cercherà di far punti anche a San Siro, nonostante l’avversario ostico. Mister Corini dovrà fare a meno di Izco, Schelotto e Botta, infortunati, e dovrebbe schierare in formazione un 4-3-2-1 con Paloschi in attacco supportato da Birsa e Lazarevic. Non si esclude, però, la presenza nell’undici titolare di Maxi Lopez al posto di Paloschi.

Probabili Formazioni:

Milan (4-3-3): Abbiati, Abate, Alex, Rami, De Sciglio, Poli, De Jong, Muntari, Honda, Torres, Bonaventura.

Chievo (4-3-2-1): Bardi, Frey, Dainelli, Cesar, Biraghi, Cofie, Radovanovic, Hetemaj, Birsa, Lazarevic, Paloschi.

TUTTE LE NOTIZIE SU MILAN-CHIEVO

PROBABILI FORMAZIONI SESTA GIORNATA

Napoli-Torino, Higuain due volte a segno nella passata stagione

Ciro Esposito, il medico: “De Santis non aveva ferite”