Marsiglia e Juventus: le impressioni di un napoletano a Torino

Sì, perché ieri, quella del San Paolo, per me, che fino ai trent’anni stavo a un quarto d’ora da Fuorigrotta, adesso è diventata una trasferta. Ancora un po’ di tempo per riprendersi dal calore del pubblico, dalla parmigiana di melanzane di mammà del post-gara e dalla differenza di temperatura con la città in cui mi trovo da quasi quattro anni: Torino. Ieri sera si esultava quasi in maniche di camicia, oggi a mezzogiorno ci vuole il cappotto.

Ma ritorniamo al calore del pubblico del nostro stadio: l’urlo “The Champions” ormai è un must. È il termometro dell’ammuina che contraddistingue il tifoso partenopeo nel mondo. Lo posterò anche io su Youtube, pe’ fa’ verè a tutta l’Europa chi fa chiù burdell. Grande l’esultanza anche per i nostri gol. La squadra dava l’impressione di voler Esultanza gol Napoligiocare esclusivamente per lo spettacolo. Abbiamo preso dei gol che vanno infatti a beneficio dello spettatore marsigliese, in cerca di emozioni e di guerriglia urbana. I nostri attaccanti segnano molto e sprecano altrettanto, il centrocampo barcolla e lascia campo libero agli avversari che affondano in una difesa…

Nello spettacolo iniziale prima della gara, sotto il settore Distinti, si sono esibiti i nuovi acquisti promessi e portati dal sommo Aurelio: acquisti di grande spessore, pronti a lanciarsi e librarsi con leggiadra maestria nell’aere sacro del San Paolo al ritmo di musiche da discoteca. Acquisti riusciti in pieno. Aurelio, sotto l’albero di Natale, una difesa nuova, no, eh? Armero, devastante sulla fascia, sui tiri in porta che diventano cross al centro, e su se stesso; Fernandez che fornisce assist al bacio agli attaccanti avversari, sarà forse scivolato più volte su una saponetta di Marsiglia? No, serio, Aurè: accattac nu par e difensor a livell!

tifosi juventus

Domenica c’è la Juve, ma io non andrò allo stadio. La vedrò in ambiente protetto, davanti al ragù preparato daun gruppo di amici della diaspora partenopea a Milano. Lo stadio della Juve è un ambiente inospitale per chi, come me, non ha la fiamma ossidrica per farsi la doccia. Però, almeno, ho le piastre di cottura in pietra lavica. Forza Napoli!

Leggi anche –> Inno Champions al San Paolo, il video del boato dalla Curva A
Leggi anche –> Video Scontri tra tifosi del Napoli e del Marsiglia all’esterno del San Paolo