Maradona contro Equitalia, El Pibe rinviato a giudizio?

Ancora problemi tra Maradona e Equitalia: la Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti del Pibe de Oro per l’accusa di diffamazione ai danni dell’ex presidente di Equitalia, Attilio Befera. Contestato, nello specifico, a D10S di aver fatto diverse dichiarazioni a quotidiani e interventi pubblici sostenendo di essere stato “ripetutamente vittima di una strumentale persecuzione da parte di Equitalia sulla base di documentazione falsa e di procedure irregolari che lo aveva portato vicino a gesti irreparabili, come è accaduto ad altre persone”.

E’ stato il pubblico ministero Nicola Maiorano a sollecitare il rinvio a giudizio di Maradona e anche del suo difensore, l’avvocato Angelo Pisani. Ora tocca al gup di Roma, Chiara Giammarco, esaminare la richiesta il prossimo 18 marzo prossimo. Contro Maradona si è costituita parte civile Equitalia con l’assistenza degli avvocati Emilio Ricci e Antonella Folieri.

Immediata la replica del legale di Maradona: “Ha solo legittimamente esercitato e nelle sedi competenti il suo diritto di difesa e di denuncia della sua nota innocenza ed estraneità ad addebiti inesistenti. Maradona è stato vittima mediatica di ingiuste ed infondate pretese. Pertanto il suo invocare giustizia e respingere addebiti illegittimi è scriminato dal diritto di denuncia. A valutare la denuncia non deve essere la Procura di Roma: le dichiarazioni sono apparse su un giornale stampato in altra città”.

Leggi anche:

Scritto da Enzo Ranaudo

Scrive e collabora ormai da anni con testate e siti internet campani e non solo, sportivi e non. Grande appassionato e sostenitore del calcio Napoli, in quanto prima forza calcistica campana, e di tutte le formazioni regionali.

Napoli-Udinese (Coppa Italia), Benitez: “Vogliamo qualificarci”

Calciomercato Udinese 2015, Carnevale: “Zapata non ci interessa più”