Mancini-Sarri, l’Allenatore dell’Inter giustificò insulti Razzisti di Mihajlovic

Guardare la pagliuzza nell’occhio degli altri e non la trave nel proprio. Sembra aver fatto così Mancini, allenatore dell’Inter, che ieri sera ha dato dell’omofobo a Sarri. Infatti Mancini è uno che con il razzismo ci convive visti i suoi precedenti tra cui quello relativo a Mihajlovic e Vieira. Andando con ordine bisogna ricordare l’episodio che successe in Lazio-Arsenal.

Mihajlovic che allora giocava con la maglia biancoceleste riversò su Vieira insulti razzisti nel corso della gara. Questa la reazione dell’allenatore dell’Inter al termine di quella gara, a quell’epoca allenava la Lazio: “Sinisa e Vieira sono due ragazzi intelligenti, credo che possano superare le tensioni e finirla. Nel corso di una partita – ha spiegato – l’agonismo esasperato può portare a momenti di tensione e di grande nervosismo. Credo che anche qualche insulto ci possa stare. L’importante e’ che tutto finisca lì”. Allora spiegateci perché ieri sera Mancini si è scandalizzato per la presunta frase omofobica di Sarri in Napoli-Inter di Coppa Italia.

MANICINI-SARRI: LA QUERELLE DEL DOPO NAPOLI-INTER

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Sarri Omofobo? Arcygay: “Non serve prendersela contro di lui”

Sarri Omofobo, La Gazzetta dello Sport: “Squalifica di due mesi?”