Luca Palmiero (Napoli Primavera): il centrocampista del futuro

Luca Palmiero
2 Flares 2 Flares ×

Il metronomo: così viene soprannominato da moltissimi addetti ai lavori Luca Palmiero, classe 1996, l’ennesimo ragazzo che sta emergendo dalla scugnizzeria azzurra. Luca è nato a Mugnano, gioca a calcio da quando aveva 4 anni, nel Napoli da quando ne aveva 12. Una passione ereditata dal padre, prima libero e poi centrocampista centrale, che arrivò anche ad esordire in C2 con la Juve Stabia.

Cresciuto nel Marano calcio, squadra costantemente monitorata da Roma e Inter, ha vinto con i giovanissimi del Napoli la Viareggio Junior Cup da protagonista, per poi partecipare al Campionato Allievi Nazionali, fino ad arrivare in Nazionale Under 16 con cui vince il torneo di Algarve. In qualsiasi categoria e in qualsiasi competizione, fa sempre la differenza.Primavera Tim 2013-2014

Palmiero infatti può vantare una grandissima visione di gioco, intelligenza tattica, ottima geometria, fantasia, un vero e proprio playmaker, di quelli che prendono in mano le redini del gioco e della squadra dotato di grande personalità. Playmaker dai piedi buoni quindi, ma anche di tanta corsa e  temperamento. Deve sicuramente crescere dal punto di vista della fisicità e sul cambio di passo, ma sotto i consigli di mister Liguori avrà tutto il tempo per migliorarsi e crescere.

Crescere, migliorare, continuare su questa strada ma soprattutto credere, perché Palmiero può e deve credere, di poter far sognare i tifosi del Napoli fra qualche anno. E il Napoli, dal canto suo, deve credere, in un talento del genere.

Leggi anche–> Primavera Napoli, ecco il girone degli Azzurrini

Leggi anche–> Primavera Napoli, Antonio Romano blindato da Benitez e De Laurentiis

© Riproduzione Riservata – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta www.calciomercato.napoli.it