Livorno: Protti e Amelia. La Storia si Scrive nel Mese di Novembre

tifosi livorno

Novembre è appena iniziato e a Livorno quasi quasi festeggiano. Il motivo? E’ proprio in questo mese che gli amaranto hanno scritto memorabili pagine della loro storia. I protagonisti, in epoche diverse sono Igor Protti e Marco Amelia.

I due, peraltro, sono pure stati compagni di squadra nelle stagioni 2001/02, 2002/03 e 2004/05. Apriamo insieme l’almanacco amaranto e torniamo indietro fino al 3 novembre 1985.  Il Sorrento per la settima giornata di serie C1. Negli amaranto c’è il diciottenne Protti. Tra i rossoneri  Ruotolo (pure lui classe ’67)  che insieme a Igor 19 anni più tardi porterà i toscani in serie A dopo mezzo secolo. Pronti via e il Livorno segna con Brandolini. In chiusura di tempo Cinquetti pareggia per i campani. Palla al centro e Protti inizia uno slalom dal cerchio di centrocampo. Va avanti, il fenomeno di Rimini, fino al limite dell’area da dove libera il destro. La palla incoccia il pallo e si deposita dolcemente nel sacco: 2-1 (sarà il risultato finale) e prima perla delle 123 in campionato.

Novara-Varese Probabili FormazioniAdesso spostiamo le lancette in avanti di 21 anni. 2 novembre 2006. Il Livorno è in trasferta a Belgrado, sponda Partizan per la seconda giornata del girone eliminatorio. I serbi sono in vantaggio dal 71′ grazie al gol di Mirosavljevic. Gli amaranto se perdono sono virtualmente eliminati. Ma all’87’ su un calcio di punizione pennellato da Passoni si avventa il portiere campione del mondo Marco Amelia che di testa batte il collega Kralj. E’ il primo gol di un portiere italiana nelle Coppe Europee. E’ una notte indimenticabile per tutti gli appassionati di calcio. E un altro mese di novembre colorato d’amaranto.