Livorno-Lanciano. Nicola: “Bel Successo, ma Poco Incitamento alla Squadra”

Davide Nicola Allenatore Livorno

Il Livorno va. 2-0 al Lanciano senza andare mai in sofferenza e secondo posto in classifica a pari punti con la corazzata Hellas Verona. Eppure lo stadio Armando Picchi continua ad essere desolatamente vuoto. Un dato che non è passato inosservato al tecnico amaranto Davide Nicola.

“La squadra – ha dichiarato a caldo – ha mantenuto la sua filosofia di calcio sebbene fosse alla terza partita in nove giorni. E’ stata lucida e ha corso per 90′. C’è di che esserne orgogliosi. Sul piano tattico, mentale e fisico abbiamo dato una dimostrazione straordinaria. Mancano nove partite e siamo a cinque punti dalla certezza dell’ingresso nei playoff. Stiamo lottando con squadre fortissime come Sassuolo e Verona“. Dati di fatto incontrovertibili che consentono a Nicola di estendere la riflessione.

“Proprio per tutta questa serie di motivi – ha detto – la gente deve incitare di più questi ragazzi specie quando dopo mezz’ora siamo ancora fermi sullo 0-0. Credo che ogni tifoso si senta degnamente rappresentato da questa squadra e per questo tutti possano sentirsi parte in causa. Ce ne sarebbe in abbondanza perché la gente venisse in massa allo stadio, ma non è così”.

Anche in questa partita molto delicata per la classifica, infatti, all’Ardenza non si sono superate le 5000 presenze. Poche, pochissime per una tifoseria calda come quella amaranto e per una squadra in piena lotta per la promozione in serie A.

Scritto da Fabrizio Pucci

Sono nato a Livorno nel lontano 1970. Ho iniziato a scrivere 14 anni dopo. Poi, dal 1989 anni di radio nella mia città e, dal '92, 20 di tv con collaborazioni con Tele+ e SportMediaset. Adesso a 'Il Tirreno' e qui on line per questa nuova avventura!

Flop 11 del Napoli, un Viaggio tra i Bidoni Azzurri

Edinson Cavani Calciomercato

Calciomercato Napoli, Cessione Cavani? “Mio futuro dipende anche da De Laurentiis”