Livorno-Lanciano. Davide Nicola: “Abruzzesi forti, ma noi siamo carichi”

Davide Nicola Allenatore Livorno

Il Livorno c’è. Il Verona ha agganciato gli amaranto al secondo posto ed è pure in vantaggio negli scontri diretti. Ma i toscani non hanno perso fiducia e morale e domani affrontano il Lanciano per riprendere la corsa dopo tre pareggi consecutivi e tornare al successo all’Ardenza dove non vincono dal 2 febbraio (2-0 alla Pro Vercelli)

Il tecnico amaranto Davide Nicola è sereno: “Contraccolpo psicologico per l’aggancio del Verona? Neanche a parlarne. I miei ragazzi si abbattono solo quando non riescono ad esprimere il loro gioco. Eravamo preparati alla possibilità di essere ripresi e siamo comunque carichi ed entusiasti”. Nicola si affretta a spiegare da che cosa deriva tutta questa serenità: “Noi siamo felici di ciò che abbiamo fatto. A dieci giornate dalla fine abbiamo conquistato 60 punti. Siamo vicini ai playoff e abbiamo la possibilità di fissare un ulteriore obiettivo. Se a luglio ci avessero raccontato questa favola saremmo rimasti a bocca aperta”.

Davide Nicola mostra rispetto per il Lanciano: “Non perdono in trasferta da dicembre e nelle ultime 21 giornate hanno conquistato 30 punti. Significa che hanno dei valori e che sono migliorati molto rispetto alla partita dell’andata. Noi comunque scenderemo in campo con la nostra solita voglia di conquistare il successo e poi accetteremo il verdetto del campo. I ragazzi in settimana hanno lavorato bene. Formazione? La comunico prima a loro. Mancherà Decarli e ho in mente un paio di soluzione alternative. Il pubblico? E’ fondamentale in questa fase del campionato”.