Blocco Napoli-Roma per Mario Rui: rallentato il trasferimento del portoghese

Blocco della trattativa tra Napoli e Roma per Mario Rui: problemi relativi ai metodi di pagamento...

Mario Rui è in dirittura d’arrivo al Napoli, ma a rallentare la trattativa nelle scorse ore è stata la lite intensa che ha visto protagonisti i partenopei e la Roma. Le due società, che hanno già trovato l’accordo economico, non sono giunte a patto comune per quanto riguarda i metodi di pagamento. Ecco cosa ha intralciato l’arrivo immediato a Dimaro del terzino portoghese.

La trattativa tra Napoli e Roma per Mario Rui si è conclusa economicamente da giorni. I giallorossi hanno preteso 9 milioni e 250 mila euro nelle casse giallorosse + un bonus di 725 milioni per arrotondare l’operazione a 10 milioni di euro. L’ostacolo della trattativa, però, non sono state le cifre, visto che i partenopei hanno accettato le richieste della Roma, ma i metodi di pagamento da utilizzare.

Mario Rui al Napoli: salta tutto?

Gli azzurri vogliono prelevare Mario Rui attraverso la formula del prestito con diritto di riscatto obbligatorio. Ma al club di James Pallotta non è piaciuta la sterzata di De Laurentiis e le parti dovranno tornare a trattare. Mario Giuffredi, agente del giocatore, ha alimentato l’astio tra il suo assistito e i giallorossi.

“Monchi ci aveva assicurato il trasferimento al Napoli. Questa è la volontà del giocatore, ha già accettato il contratto coi partenopei, In ritiro con la Roma non ci va” – afferma l’agente del portoghese. Dunque un semplice incidente di percorso che rallenta ma non brucia la trattativa. Il desiderio di andare al Napoli e il pessimo rapporto che ormai lega Mario Rui e la Roma non farà altro che avvicinare a Sarri il giocatore. Si attende solo una svolta dal punto di vista dei metodi di pagamento: si risolve a breve.