L’ex capitano Paolo Cannavaro: “Napoli è casa mia ma ora penso al Sassuolo”

Paolo Cannavaro è stato presentato oggi pomeriggio alla stampa come nuovo giocatore del Sassuolo Calcio. L’ex capitano del Napoli ha parlato della sua nuova avventura con la compagine neroverde senza, però, dimenticare i 7 anni e mezzo passati con la maglia azzurra del suo NapoliArrivo qua con grande entusiasmo, ho sensazioni positive. Per me il Sassuolo è una scommessa: e ho intenzione di fare bene e centrare la salvezza con questa maglia. Napoli? È casa mia, ci ho passato stagioni importanti coronate da tante gioie”.

Nonostante le polemiche dei giorni scorsi, Paolo Cannavaro ha voluto lasciare Napoli da signore qual è, senza fare polemiche augurando tante vittorie ai suoi ex compagni di squadra. Le forti emozioni provate in questi quasi 8 anni con la maglia azzurra non si possono dimenticare “Dispiace per come sia finita, ho dato sempre il massimo per la maglia azzurra e ne vado fiero. La squadra è in buone mani e sono sicuro che farà bene in questa stagione e nelle prossime. Per quanto mi riguarda sono pronto a ripartire con questa nuova avventura e a conquistare la salvezza con il Sassuolo. La gara con il Napoli? Non so come la vivrò, per me sarà una partita non come le altre. Di certo all’inizio sarà un’emozione unica perchè sarà la prima volta da avversario, poi però si penserà solo al campo”.

Roma-Napoli (Coppa Italia), lavori non stop per evitare il rinvio

Roma-Napoli (Coppa Italia), Garcia: “Vogliamo la finale ma non sarà facile”