Lazio-Roma: Follia De Rossi, Pugno a Mauri

Doveva essere il protagonista annunciato di questo derby tra Lazio e Roma. Per lui, Daniele De Rossi, poteva infatti trattarsi dell’ultimo derby con la maglia della Roma. E’ stato protagonista, ma in negativo.

Un pugno ingenuo, sciocco ed inutile all’avversario Mauri gli è costata, sul finire del primo tempo, una pesante espulsione. Che non solo ha lasciato i giallorossi in dieci nella partita più attesa dell’anno, ma anche mostrato tutti i limiti caratteriali di “capitan futuro”. Che sembra imitare in tutto e per tutto il Totti di qualche anno fa.

 

 

Dal giuramento di amore eterno alle avances delle big d’Europa, dai timidi tentennamenti di fronte alle offerte milionarie alle sciocchezze clamorose in campo. De Rossi come Totti, nel bene e nel male. Potrebbe esser stato, dunque, il suo ultimo derby e, di certo, non l’ha onorato come ci si sarebbe aspettato. A prescindere dal suo futuro.

Amareggiati anche i tifosi, gli stessi che in settimana avevano manifestato ancora una volta tutta la loro fiducia nel forte centrocampista. Tanto da “avvisare” la società, il diesse Baldini ed il tecnico Zeman che De Rossi “non si tocca” (con tanto di striscione). Ed è questo il ringraziamento da parte del diretto interessato?

Leggi anche -> Roma, De Rossi: con Lazio Ultimo Derby? di Daniele MiceliRoma, De Rossi Punito per l’Espulsione. Tifosi Delusi di Daniele Miceli