Lazio-Napoli, Pioli: “Vogliamo battere la capolista”

Domani sera andrà in scena Lazio-Napoli, gara valevole per la 23° giornata di Serie A. Alla vigilia di questa sfida delicatissima, Stefano Pioli si presenta in conferenza stampa per parlare della gara dell’Olimpico. Un match proibitivo alla luce dell’esaltante stagione che sta vivendo la squadra di Sarri e dell’alternanza di risultati che contraddistingue il cammino dei biancocelesti. E proprio così inizia la conferenza del tecnico laziale, al quale viene chiesto se l’ostacolo Napoli sia troppo alto per questa Lazio: “No, ma è difficile sicuramente per il valore alto dell’avversario. Nessuna gara è proibitiva all’inizio, servirà spirito, qualità, precisione tecnica e tattica”.

La Lazio viene sicuramente da una striscia positiva, può essere questo uno stimolo in più per la sfida contro il Napoli? “Il nostro obiettivo è vincere, giochiamo per segnare e non per non prendere gol. Dobbiamo cercare di mettere in difficoltà l’avversario, giocare come contro Inter, Fiorentina e come abbiamo fatto per un’ora con la Juventus. È nelle nostre corde”. E che partita dovrà fare la Lazio contro il Napoli secondo Pioli: “Ho sempre creduto che quando si affrontano squadre di qualità bisogna essere compatti e bloccare i rifornimenti per l’attacco. Hanno un tridente che è tra i pochi più forti del nostro. Bisogna avere i tempi e gli inserimenti giusti, ma anche il Napoli ha i suoi punti deboli”.

Andando in concreto all’avversario, il Napoli è la migliore squadra d’Italia? “Sta meritando il primo posto, ha avuto la continuità che la Juve non ha avuto all’inizio. Ma si giocheranno lo scudetto fino alla fine”. L’attacco, poi, è stellare, con Higuain alla guida del reparto. Come si fa a fermare l’argentino? “Il problema non è solo Higuain, ci sono tanti come Insigne, Callejon, Hamsik e tanti altri. Bisogna bloccare i rifornimenti per questi giocatori. Dobbiamo pensare anche ad attaccare per fare gol e vincere, non solo pensare a difendere”. Pioli si aspetta un Napoli spavaldo all’Olimpico? “Domani sarà una partita che andrà interpretata e giocata con lucidità”. Infine, all’allenatore dei biancocelesti vengono ricordate le parole di Insigne, il quale ha detto che Sarri fa esprimere il meglio dei suoi calciatori. Pioli può avere questa caratteristica per domani con una rosa decimata? “È l’obiettivo di ogni allenatore. In alcune occasione ci siamo riusciti, a volte no. A fine stagione capiremo che lavoro siamo riusciti a fare”, conclude il tecnico della Lazio.

LEGGI ANCHE