Lamela al Napoli? De Laurentiis dice no

È un’altra smentita, secca, quella che De Laurentiis serve a La Repubblica relativamente al caso Lamela, accostato al Napoli negli ultimi giorni. L’argentino è un grande talento. Talento che, però, lo scorso anno ha scelto diversamente. Non è un mistero che De Laurentiis l’avrebbe portato volentieri al Napoli nella scorsa stagione ma ora le cose sembra siano definitivamente cambiate.

“Le voci su Lamela sono giochi di procuratori. Io lo volevo un anno fa e non me l’hanno dato. Con Benitez non ci serve più.” Come dire, se Lamela e il suo staff hanno bisogno di una sponda per ripensare al rapporto con gli inglesi, quella sponda non la troveranno nel Napoli, in De Laurentiis o in Rafa Benitez. Del resto era assolutamente ovvio fin dalle prime battute che Lamela, al momento, non sarebbe di grande aiuto agli schemi del tecnico partenopeo.

In attacco il Napoli non ha grossi problemi e nel prossimo calciomercato il reparto avanzato dovrà solo essere “sistemato”, non stravolto. Anche il fantomatico interesse per Candreva, in effetti, lascerebbe perplessi a meno che non apra ad altri scenari. Con Insigne (oggetto peraltro di qualche battuta del patron nell’intervista), Callejòn, Mertens, Hamsik, Higuain e Zapata, gli azzurri, per ora sono al completo (salvo verificare la possibilità della cessione di Goran Pandev).

Leggi anche:

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Calciomercato Napoli, De Laurentiis: “Non vendo Insigne per 20 milioni”

Sandro al Napoli, per Il Mattino prima le cessioni di Behrami e Dzemaili