Juventus unica italiana in Europa … ma che fine ha fatto la Serie A?

Allenatore della Juventus Antonio Conte

Vedere il titolone del Tuttosport dire: “L’Italia siamo noi”, con la foto di Pirlo che esulta e con l’occhiello che recita: “Stasera c’è Lione-Juve e Conte gonfia il petto” è una cosa che fa riflettere seriamente. Per carità nulla contro la Juventus, anzi fa piacere che una formazione italiana sia rimasta in gara in Europa. Per il momento è giusto mettere da parte l’astio tra la zebra e il ciucciariello, e riflettere sulla tristezza che trasmette questo titolo.

“L’Italia siamo noi”, indicando l’unica squadra italiana presente in una competizione europea. Che si sta giocando l’accesso alla semifinale di Coppa Uefa contro il Lione. E addirittura “Conte gonfia il petto”. L’unico a portare avanti il blasone italico. La tristezza sopraggiunge quando si pensa che nessuna squadra italiana è presente nella Coppa delle grandi, dei campioni. La tristezza aumenta quando a restare è solo la Juventus in Europa e per giunta a giocarsi l’Europa League, manco la Champions.

Tradotto: la squadra che sta stra-dominando il campionato del Belpaese e che ne ha praticamente archiviato la vittoria nel solo girone di andata (salvo, ovviamente, colpi di scena), è l’unica a rappresentare l’Italia in Europa ed è stata cacciata a calci dalla competizione principale. Che ne è stato del campionato più bello del Mondo, quello che era meta ambita di tutti i migliori piedi del globo?