Juventus Penalizzata? Il Fatto Quotidiano: “Per violazione Clausola Compromissoria”

La Juventus rischia la sottrazione di 6 punti in classifica per violazione clausola compromissoria

Non si ferma la guerra tra Juventus e FIGC su Calciopoli. La società torinese rischia 6 punti di penalizzazione.

La Juventus richiede il risarcimento di ben 581 milioni di danni alla federazione. Una cifra da capogiro quella pretesa dalla società di Agnelli, che ha ricevuto l’opposizione del Tar. Nel momento in cui la Juventus ha fatto richiesta di tale risarcimento alla Corte d’Appello di Roma, quest’ultima ha subito risposto con il rifiuto della revoca dello scudetto vinto a tavolino dall’Inter nel 2006, con conseguente retrocessione in Serie B per il bianconeri.

Ma la questione è tutt’altro che terminata! Si è aperto un acceso scontro tra Juventus e Tar e si è addirittura pensato che la società di Torino potrà ricevere una penalizzazione di 6 punti. Ciò che esclude, per il momento, la probabilità di una sanzione nei confronti della Juventus è questa norma fissata dalla FIGC: “La Juve avrebbe potuto essere penalizzata, addirittura con la retrocessione in Serie B, se nel corso dei vari gradi di giudizio sportivo si fosse rivolta al Tar tramite giudizio incidentale. In tal caso, la violazione sarebbe stata valida nel caso in cui il Tar avesse respinto il ricorso nel mentre del processo sportivo”.

I bianconeri devono però fare attenzione. Il Pavia, l’anno scorso, fu penalizzato per analogo motivo con la sottrazione di 2 punti in classifica. Inoltre il rischio che corre la Juve si estende anche in campo europeo: oltre al massimo di 6 punti detratti in classifica, la società rischia la multa della FIFA. Quest’ultima ritiene l’azione dei torinesi una violazione del principio dell’autonomia dello sport. In conclusione, la società Torinese di Agnelli & Co dovrà rimboccarsi le maniche e difendersi a denti stretti da questa pesante accusa.

Juve Penalizzata per Ricorso al Tar, Noi Consumatori: “Figc applichi la sanzione”