Juventus-Napoli, mercoledì c’è il Marsiglia ma la testa è alla sfida contro i bianconeri

Napoli-Marsiglia è come se non esistesse, come se fosse qualcosa dall’esito scontato. Nessuno lo ammetterà mai, ma testa e cuore sono tutti alla sfida contro la Juventus. Il Marsiglia pare soltanto un inutile ed ignobile fastidio messo lì a “rovinare” la settimana che precede l’epica sfida contro i bianconeri a Torino.

D’altronde il pareggio della Roma contro il Toro rende ancor più importante l’esito della sfida tra le inseguitrici. De Rossi ha perfettamente ragione quando dice che il prossimo turno è fondamentale per i giallorossi. L’equipe di Monsieur Garcia ospiterà il Sassuolo. Lì dietro si sfideranno Juventus e Napoli e, ovviamente, non possono vincere entrambe. Una rimarrà dietro e la Roma ha la possibilità di allungare su una delle inseguitrici. In caso di pareggio, invece, i giallorossi avranno ristabilito quella distanza “rosicata” grazie al gol di Cerci.

Napoli Champions League

Il prossimo turno sarà dunque ad alta tensione anche senza la necessità di “scomodare” (almeno non ancora) tutti i retroscena del match, senza la necessità di andare a scavare nell’atavica rivalità che contrappone napoletani e bianconeri. L’attesa sarà altrettanto complicata. Certo la Juventus dovrà prima provare a risolvere la pratica Real Madrid ed è naturale che i tifosi bianconeri abbiano ancora la testa altrove, ma la sfida contro il Napoli ha un sapore particolare anche per loro. E, anche loro, sanno che inseguire la Roma oggi è tutto ciò che conta. 

Per gli azzurri, però, la sfida contro la Juventus non deve costituire una distrazione troppo vistosa, soprattutto in vista del match contro il Marsiglia. I francesi attraversano un evidente periodo di difficoltà ma questo non giustifica cali di concentrazione. Ma, in questo caso, la garanzia è Rafa Benitez.

TUTTE LE NOTIZIE SU JUVENTUS-NAPOLI