Juventus-Napoli, Buffon: Dopo Platini e Maradona è di nuovo un big match

Il portiere della Juventus Gianluigi Buffon ha rilasciato una serie di dichiarazione in merito alla partita di domenica 10 novembre 2013 allo Juventus Stadium tra i bianconeri ed il Napoli. Il numero uno della Nazionale al Corriere dello Sport in particolare ha parlato di come questa sfida negli ultimi anni sia ritornata al fascino di un tempo e delle sue sensazioni per questo big match che sono molto positive.

Buffon parla un po’ della storia dei confronti recenti tra queste due formazioni affermando che: “”Dopo gli anni di Platini e Maradona il prestigio s’era un po’ perduto: è tornata a essere una sfida di cartello dalla stagione della B. In pochi anni, ci siamo ritrovate a lottare ai vertici e questo è un bellissimo omaggio alla programmazione: per la Juve hanno avuto un peso importante anche la tradizione e la famiglia, per il Napoli va dato grande merito al presidente De Laurentiis, capace di lavorare benissimo“.

Maradona-Platinì

Il capitano della Juventus sulla squadra di Benitez afferma che rispetto allo scorso anno pur senza Cavani, è più forte in generale, nel complesso, ed inoltre non lo hanno rimpiazzato con un attaccante di valore medio ma con Higuain che è un campione e per cui la differenza non si fa sentire a prescindere, in quanto può oscillare la qualità ma la sostanza è quella. Infine sul suo personale pronostico su come finirà il big match della 12 giornata Buffon dice: “I veggenti stanno a Medjugorje, però ho tante speranze. Sento di poter passare un’altra serata felice“.

TUTTO SU JUVENTUS-NAPOLI

Leggi anche -> Juventus-Napoli, Bonucci: Tra noi e il Napoli sarà una finale

Leggi anche -> Juventus-Napoli, sfida nella sfida per l’ex Quagliarella