Juventus-Napoli, analisi e statistiche della partita: squadre in equilibrio

Uno scontro al vertice che denota parità ed equilibrio non solo nei punti in classifica delle due squadre (28), ma anche nei numeri che formano le statistiche dopo undici giornate. Questo è Juventus-Napoli che andrà in onda allo Stadium domani sera. Fino ad ora il cammino delle due storiche contendenti è stato similare con 9 vittorie, un pareggio e una sconfitta: mentre in casa i bianconeri hanno un ruolino immacolato di 5 vittorie su 5 incontri (15 gol fatto e 4 subiti) e gli azzurri in trasferta vantano quattro vittorie e un pareggio (10 gol fatti e 6 subiti).

I dati medi a incontro fanno uscire fuori che la Juventus tiene più possesso palla (51% contro 49%), ma poi c’è sostanziale equilibrio nei tiri nello specchio 8/17 contro 7/14, così some nelle palle giocate 659 contro 640. La supremazia territoriale è invece nettamente a favore degli uomini di Conte (14 minuti e 4 secondi contro 11 minuti e 37 secondi), il che si tramuta in una pericolosità del 71,4% dei bianconeri contro il 65,4% degli azzurri.

Behrami Pirlo in Juve Napoli

Passando ai singoli si nota come tra i bomber spiccano Callejon e Hamsik del Napoli e Tevez della Juventus con 6 segnature. Nei tiri invece predomina ancora l’argentino che veste il bianconero con 36 colpi, seguito da Higuain a 28. In tema di assist primeggia Insigne con 24 passaggi, mentre su quelli riusciti in testa c’è un trio: Bonucci, Vidal e Higuian a 3.

Leggi anche — > Juventus-Napoli 2013: Probabili Formazioni, Diretta Tv e Streaming

Leggi anche — > Quote e Pronostici Juventus-Napoli: la vittoria degli azzurri schizza a 4,50