Juventus-Bologna, Donadoni accusa Irrati a Premium Live

Juventus-Bologna ha diffuso un’ondata importante di polemiche. A denunciare l’errata gestione di due episodi da parte di Irrati è Roberto Donadoni, allenatore emiliano.

La vittoria della Juventus ai danni del Bologna ha consegnato ai bianconeri un’altra fetta di scudetto, lanciando la Vecchia Signora a +7 sul Napoli impegnato in casa contro il Torino. L’incontro, terminato sul risultato finale di 3-1, non è stato privo di “episodi dubbi”. A denunciarli è stato Roberto Donadoni, allenatore del rossoblu. Secondo il tecnico ex Napoli, ci sarebbe un cartellino rosso per Rugani (fallo da rigore e su uomo lanciato a rete con chiara occasione da gol) e un gol da annullare alla Juve per fallo di Khedira su Keita.

“Le scelte di Irrati sono sbagliate. In occasione del fallo di Rugani manca un cartellino rosso al giocatore bianconero: Crisetig era lanciato a rete ed era una chiara occasione da gol. Khedira, autore del gol del 2-1, ha spinto palesemente Keita che ha perso posizione lasciando solo il centrocampista juventino”. Queste le dichiarazioni rilasciate da Donadoni nel corso di Premium Live. 

Juventus-Bologna: la moviola

La moviola – offerta da Premium Live – degli episodi di Juventus-Bologna parla chiaro. L’arbitro Irrati ha commesso errori nella direzione del match, sfavorendo gli ospiti. Rugani meritava, da regolamento, il cartellino rosso causa chiara occasione da rete. In occasione del secondo gol della Juventus, c’è un fallo di Khedira ai danni di Keita non fischiato dall’arbitro. Il tedesco in maglia bianconera spinge evidentemente il difendente del Bologna.

Scritto da Simone Di Pietro

Appassionato folle della SSC Napoli e del calcio estero. Classe '97.

Marega-Napoli: De Laurentiis rompe il silenzio. Ecco un attaccante da 20 gol a stagione

Napoli-Torino, i tifosi scendono in campo: in 50.000 al San Paolo. Contro chi si schiereanno?