Juve-Napoli, tifosi napoletani aggrediti allo Stadium: la denuncia

Ha dell’assurdo quanto accade domenica sera in tribuna allo Stadium, dopo il gol con cui Koulibaly ha deciso Juve-Napoli. La denuncia arriva da parte di Carmine Martino, giornalista napoletano, espressosi in merito all’accaduto durante “ne parliamo lunedì”, trasmissione in onda su Canale 8. Stando a quanto riporta il testimone, al gol del senegalese è partita una vera e propria caccia al napoletano sugli spalti dello stadio torinese. Armati di qualsiasi genere di colpo contundente, i tifosi della Juventus hanno cercato lo scontro con quelli del Napoli, non risparmiando famiglie con bambini. Alcune vittime sono state costrette a fingersi tifosi bianconeri per evitare il peggio.

E’ risaputo che gli scontri tra tifosi di due squadre così rivali sono frequenti e probabilmente inevitabili, ma ciò che ha fatto letteralmente infuriare il popolo partenopeo è stata la mancata risonanza avuta dall’episodio nei giorni successivi. Nessuno ne ha parlato. Né un giornale, né una televisione, né una emittente radiofonica e né qualsiasi altro mezzo di comunicazione di massa. Solo silenzio, che in questi casi fa davvero male.

Eppure se fosse successo a Napoli, allo stadio San Paolo oppure in qualsiasi altro stadio italiano, la notizia avrebbe già fatto il giro del mondo. A Torino, allo Stadium, è come se ci fosse una gabbia che impedisce la fuoriuscita di notizie negative con protagonisti i sostenitori bianconeri. L’omertà mediatica, in un paese ridotto alle briciole quale è l’Italia, non può e non deve più trovar spazio. La denuncia è obbligatoria, soprattutto in questi frangenti, soprattutto quando tra le vittime ci sono bambini, che di questo gioco dovrebbero conoscerne solo le emozioni positive e educative.

Scritto da Simone Di Pietro

Appassionato folle della SSC Napoli e del calcio estero. Classe '97.

Gol Koulibaly, tifoso morto per un attacco cardiaco

Tifosi del Liverpool cantano “Un giorno all’improvviso” – Video