José Maria Callejon a Il Mattino: “Ecco perché sono instancabile”

Callejon rivela a Il Mattino il motivo per il quale riesce a percorrere tanti chilometri in campo senza stancarsi...

José Maria Callejon, definito anche “il todocampista”, ha rivelato a Il Mattino il motivo per il quale riesce a percorrere tanti chilometri in campo senza stancarsi. Effettivamente l’esterno spagnolo è davvero instancabile, e spesso e volentieri è il giocatore azzurro che percorre più chilometri di tutti, occupando inoltre tutti e tre i ruoli della fascia destra. Ecco però cosa rende Callejon una macchina perfetta per la corsa.

“C’è un motivo per il quale non mi stanco mai di correre. E’ una questione di genetica: devo ringraziare mio padre per avermi regalato questa caratteristica. Siamo un gruppo ed è normale che io mi sacrifichi per aiutare la squadra. E’ giusto così. Ringrazio sempre i compagni di squadra quando mi aiutano” – rivela José Maria Callejon.

Esiste anche un Callejon del futuro…

Le caratteristiche fisiche e mentali dello spagnolo lo hanno reso davvero un uomo d’oro per la fascia destra del Napoli. L’ex Real Madrid, infatti, ha fatto della corsa e della resistenza il suo punto forte. E’ capace di percorrere chilometri e chilometri di campo, senza mai fermarsi. Aiuta i compagni in fase difensiva, si propone con costanza in attacco. Un giocatore dal cuore grande e con la testa sempre sulle spalle. Il Napoli allora dovrebbe impegnarsi nel trovare un Callejon del futuro ed ecco che spunta Berenguer.

Il talentino spagnolo classe ’95 dell’Osasuna arriverà a breve a Napoli e vestirà la maglia di vice Callejon. Il futuro della fascia destra partenopea è tutta nelle loro mani. Mister Sarri si coccola “Calletì” e attende con ansia il poliedrico Alejandro Berenguer: arriva a giorni.